il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA BRESCIANA

Velo ok nel mirino dei vandali

La tormentata storia delle colonnine arancioni continua dopo la ‘storica’ protesta messa in atto da Casa Pound che due anni fa aveva rivendicato l’‘incappucciamento’ delle strumentazioni

Velo ok nel mirino dei vandali

ORZINUOVI - I rilevatori di velocità presenti sulla strada che dalla città, passando per Orzivecchi, conduce a Brescia sono stati di nuovo presi di mira dai vandali: abbattuta nella notte da ignoti la colonnina di via Tovini. Contenuti i danni: l’obbiettivo fotografico funziona ancora, sull’involucro qualche graffio e ammaccatura.

La tormentata storia dei ‘velo ok’, le colonnine arancioni installate dai Comuni per dissuadere gli automobilisti dal superare i limiti consentiti, continua dopo la ‘storica’ protesta messa in atto da Casa Pound. Due anni fa l’associazione di destra radicale aveva rivendicato l’‘incappucciamento’ delle strumentazioni, coperte nella notte con dei teli neri [LEGGI].

In questo caso, però, gli inquirenti, pur non escludendo nessuna ipotesi, sono orientati verso la pista del ‘vandalismo giovanile’. Ad avvalorare la tesi degli inquirenti il fatto che nessun’altra delle numerose colonnine della via è stata presa di mira, eccetto quella posta appunto di fronte all’attività fulcro della movida del paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

01 Marzo 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000