il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Lgh-A2A: mini-rinvio
per l'aggregazione

Fusione gruppo LGH - A2AL'intervento di Toninelli (M5S)

La sede di Lgh a Cremona

CREMONA - La fusione slitta ancora, anche se stavolta dovrebbe trattarsi di pochi giorni. Se non ci saranno altri colpi di scena sul filo di lana, i cinque soci di Lgh (Aem Cremona, Scs Crema, Cogeme Rovato, Asm Pavia, Astem Lodi) firmeranno non lunedì, com’era previsto, ma comunque in settimana il contratto con cui la multiutility del Sud Lombardia cede ad A2A, partecipata dai comuni di Milano e Brescia, il 51 per cento del proprio capitale sociale. Si tratterebbe di un spostamento di date tecnico, legato alle complicate questioni sul tavolo delle trattative. Venerdì e ieri si sono susseguite riunioni, anche in municipio, alle quali hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Gianluca Galimberti e l’assessore Maurizio Manzi. I vertici comunali si stanno mantenendo in stretto contatto con Franco Mazzini e Massimo Siboni, presidente rispettivamente di Lgh e di Aem.

27 Febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000