il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

Schianto ladri-carabinieri dopo l'inseguimento

Il furgone Iveco rubato 'registrato' dalle telecamere con sistema Falco di Castelvetro e poi intercettato dall'auto dell'Arma di Cortemaggiore. Dopo l'incidente le tre persone a bordo sono fuggite verso l'autostrada

Schianto ladri-carabinieri dopo l'inseguimento

Il furgone Iveco dopo lo schianto con l'auto dei carabinieri

CASTELVETRO/CORTEMAGGIORE - Una banda di ladri a bordo di un furgone Iveco rubato è stata braccata dai carabinieri lungo le strade della Bassa Piacentina e l'inseguimento si è concluso con uno schianto fra la Fiat Punto dell'Arma e il veicolo dei malviventi: feriti due militari della compagnia di Fiorenzuola. Tutto è cominciato nella tarda serata di lunedì 22 febbraio quando la targa del furgone è stata registrata da una delle telecamere con sistema "Falco" di Castelvetro Piacentino: l'Iveco arrivava da Cremona e risulta rubato nei giorni scorsi in Veneto. Trattandosi di targa segnalata è scattata l'allerta e varie pattuglie del 112 hanno tentato di intercettare il mezzo, una di queste lo ha incrociato all'altezza di San Pietro in Cerro lungo la strada che collega Cremona a Fiorenzuola. È scattato un inseguimento mozzafiato e l'Iveco, con a bordo tre uomini, ha tentato più volte di speronare l'auto dei carabinieri sulla quale viaggiavano due militari della caserma di Cortemaggiore. Fino a quando i ladri hanno deciso di accelerare al massimo in corrispondenza di un rettilineo per poi inchiodare bruscamente: l'auto del 112 è così inevitabilmente finita contro l'Iveco. I tre malviventi sono subito scesi e sono corsi nel campo verso l'autostrada. Le ricerche sono proseguite per tutta notte, sul posto anche il comandante di compagnia maggiore Emanuele Leuzzi. Sul veicolo rubato sono stati trovati vari arnesi da scasso e ulteriori dettagli potrebbero emergere nelle prossime ore. I militari sono stati accompagnati in ospedale a Piacenza per accertamenti.

23 Febbraio 2016

Commenti all'articolo

  • enrico

    2016/02/23 - 09:09

    Parliamo di cose più importanti. Unioni di fatto. e non di sicurezza e pene certe . L'omicidio stradale che fine ha fatto. Onore ai Carabinieri ma tanto anche se li prendevano la nostra legge.......

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000