il network

Lunedì 29 Agosto 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Si spara in officina, Michele Barbisotti si toglie la vita

Il 41enne ha compiuto il gesto estremo nel suo negozio, 'Michele Cicli', in via Filzi

Si spara in officina, Michele Barbisotti si toglie la vita

Una macchina della polizia davanti al civico 26 di via Filzi

CREMONA - Una serata al bar del quartiere con un paio di stranieri. Poi il ritorno nel negozio-officina, gli ultimi pensieri che affollano la mente, il fucile imbracciato e lo sparo. Un colpo alla testa. Michele Barbisotti, 41 anni, il titolare di ‘Michele Cicli’, uno dei centri vendita e riparazione di biciclette più noti di Cremona, al 26 di via Fabio Filzi, quartiere Sant’Ambrogio, si è tolto la vita alle due della notte tra mercoledì 17 e giovedì 18 febbraio, nei locali in cui lavorava da vent’anni. Ignote le cause del tragico epilogo.

Dopo il colpo di fucile, che ha richiamato l’attenzione di alcuni vicini, l’allarme è stato lanciato da una delle persone che aveva trascorso con Barbisotti le ultime ore. La porta del negozio di via Fabio Filzi è stata chiusa dall’interno. Per aprirla, gli agenti della squadra volante, in alcune fasi coordinati dall’ispettore superiore Gianfranco Sartori, hanno dovuto forzarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

18 Febbraio 2016

Commenti all'articolo

  • Vania

    2016/02/18 - 09:09

    R.I.P. Michele....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000