il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Donna uccisa dal marito, era gravemente malata

Tragedia famigliare in via Brenti, la vittima è Ernestina Bianca Chiari (73anni), il coniuge Libero Marini (77anni): dopo un lungo ricovero in ospedale era la prima notte che la donna trascorreva a casa

Donna uccisa a coltellate

Ernestina Bianca Chiari e Libero Marini

CREMONA - Tragedia famigliare in via Brenti. Un 77enne, Libero Marini, ha accoltellato la moglie, Ernestina Chiari (conosciuta come Bianca), di quattro anni più giovane e l'ha uccisa. Una coltellata sola, sferrata alla gola. L'omicidio si è consumato intorno alle 2 di sabato 13 febbraio. All'origine del gesto c'è la malattia della donna. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario.

La notizia si è rapidamente diffusa nel quartiere - via Brenti è la strada che collega via Giuseppina con via Flaminia - dove la coppia era molto conosciuta. Molti residenti, sotto choc, si sono ritrovati in strada davanti al civico 2, la palazzina in cui si trova l'appartamento dei coniugi. Intorno alle 11.30 si è concluso il sopralluogo del pm di turno, Laura Patelli, e del medico legale. Nessuno dei due ha rilasciato dichiarazioni.

La coppia ha due figlie, una residente nel Piacentino e l'altra nel Cremonese. 

Stando ai riscontri dei carabinieri, la 73enne era stata colpita da un ictus alcuni mesi fa ed era stata ricoverata in ospedale. Quella in cui è stata uccisa era la prima notte che trascorreva a casa. Bianca, venerdì, è stata dimessa dalle Ancelle dove si era sottoposta a fisioterapia. Il marito aveva anche effettuato alcuni lavori in casa, al fine di rendere la degenza della donna meno complicata. La situazione psicologica della donna era molto fragile poiché in virtù di una sua incapacità ad attendere alle normali incombenze, da tempo aveva espresso il desiderio di porre fine alla sua esistenza poiché non più autosufficiente. Stanotte l’epilogo, Libero, forse affranto dalle condizioni della moglie e nell’intenzione di assecondarla, le ha sferrato con un coltello da cucina un colpo alla gola. Nella mattinata di sabato, quando è arrivata la badante che doveva prendere servizio per prestare assistenza alla 73enne, l'uomo le ha raccontato di aver ucciso la moglie. E' stata la stessa badante a chiamare 118 e carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000