il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Protocollo antismog, la giunta approva: venerdì la firma dei Sindaci

Ecco tutte le misure e le limitazioni per traffico e riscaldamento

Protocollo antismog, la giunta approva: venerdì la firma dei Sindaci

CREMONA - Approvato dalla Giunta il testo definitivo del nuovo Protocollo di azioni per contrastare l'inquinamento atmosferico. I sindaci dei Comuni aderenti (Cremona, Bonemerse, Castelverde, Gadesco Pieve Delmona, Gerre de’ Caprioli, Malagnino, Persico Dosimo, Sesto ed Uniti, Spinadesco ed anche Castelvetro Piacentino) si ritroveranno venerdì, alle 16, in Comune, per la firma ufficiale del documento il cui testo è stato condiviso ed approvato dalle singole Amministrazioni. Un'iniziativa unitaria, scaturita dal confronto tra amministratori avvenuto negli ultimi mesi, mirata a definire interventi condivisi e coordinati a tutela della qualità dell’aria, così come stabilito nell'ultimo incontro tenutosi la scorsa settimana.

Nel Protocollo sono previste misure aggiuntive rispetto a quelle stabilite dal Piano regionale di risanamento dell'aria in vigore fino 15 aprile. In particolare, in caso di superamento della soglia giornaliera di 50 microgrammi per metro cubo di PM10 per la durata di 10 giorni consecutivi, estensione del fermo della circolazione anche al sabato e giorni festivi, sempre dalle ore 7.30 alle 19.30 includendo i veicoli privati euro 3 diesel, non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico. Tra le altre misure, la limitazione del riscaldamento sia negli edifici pubblici che privati, nonché l'invito agli esercizi commerciali a non fare uso di dispositivi che, per favorire l'ingresso del pubblico, consentono di mantenere aperti gli accessi verso i locali.

Il Protocollo prevede anche una serie di misure strutturali sulle quali investire tra le quali l’implementazione delle campagne di controllo delle caldaie, l’organizzazione di future campagne di controllo dedicate agli impianti a biomassa legnosa, l’applicazione di sistemi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici e privati, l’adozione di programmi di mobilità sostenibile, l’attuazione di azioni mirate all’efficienza ed alla sostenibilità ambientale del trasporto pubblico locale e l’attuazione di idonee politiche in materia di parcheggio dei veicoli, volte a promuovere l’uso del mezzo pubblico e l'attivazione su Cremona del progetto “Ecopatente”, in collaborazione con le autoscuole.

Nonostante i livelli di inquinamento dell'aria siano rientrati da due giorni al di sotto della soglia, l'attenzione della Giunta comunale su questo fronte è sempre alta e rimane in vigore l'ordinanza emanata sabato scorso. Nel frattempo la Giunta insiste sulla necessità di eliminare i treni diesel dal nostro territorio, posizione che ribadirà nell'incontro in programma in Regione martedì prossimo, augurandosi che anche i consiglieri regionali locali si adoperino in tal senso.

03 Febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000