il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Minacce e botte a Borgo Loreto, Aziz patteggia

Un anno e quattro mesi di pena e arresti domiciliari per il marocchino 37enne arrestato lo scorso 25 gennaio

Minacce e botte a Borgo Loreto, Aziz patteggia

Aziz Sarfal all'uscita dal tribunale dopo la sentenza

CREMONA - Ha patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione il marocchino Aziz Sarfal, 37 anni, rifugiato richiedente asilo politico, che il 25 gennaio scorso era stato arrestato dalla polizia dopo aver insultato e minacciato di «spaccargli l’oratorio» don Giuseppe Ghisolfi, insegnante di religione al liceo classico Manin, da quattordici anni parroco di Borgo Loreto. E dopo aver rifilato pugni e calci agli agenti intervenuti davanti all’oratorio di san Genesio. L’uomo ha lasciato il carcere per gli arresti domiciliari.

03 Febbraio 2016

Commenti all'articolo

  • alberto

    2016/02/04 - 16:04

    il sacerdote che ha subito questo figuro pare che abbia dichiarato che soldi non gliene darà più ma da mangiare si qualora dovesse riapparire... dimenticavo che bisogna porgere l'altra guancia.... andiamo avanti cosi e tra poco saremo tutti fritti in padella....

    Rispondi

  • sergio

    2016/02/04 - 11:11

    non ci furono solo insulti e minacce, ma aggressione ai danni di un agente fuori servizio e resistenza a pubblico ufficiale (a meno di smentire il resoconto del nostro quotidiano). Metterlo ai domiciliari significa invitarlo a delinquere ancora.

    Rispondi

  • They

    2016/02/04 - 06:06

    Rifugiato politico dal Marocco? Che stronzata è questa?

    Rispondi

  • mario

    2016/02/03 - 19:07

    1 anno e 4 mesi e, soprattutto, arresti domiciliari!!! Mi auguro che le prossime violenze questo galantuomo marocchino le pratichi su di un magistrato....

    Rispondi

  • arcelli

    2016/02/03 - 17:05

    un altro che scappa dalla.................Siria.A CRemona come mai tutti gli ospiti di don Pezzetti sono neri come il carbone????Business is business...........

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000