il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Lo smog non molla la presa

La pioggia non può nulla, valori ancora sopra il limite

Lo smog non molla la presa

CREMONA - Era evidente che qualche ora di pioggia leggera non potessero sortire l’effetto sperato, cioè la diminuzione delle concentrazioni di Pm10. Anzi. La situazione è anche peggiorata e i dati sono davvero sempre più preoccupanti. Deciso rialzo delle concentrazioni di Pm10, dunque in tutta la Lombardia: «Le condizioni atmosferiche hanno contribuito notevolmente, favorendo l’accumulo e la formazione del particolato che ha raggiunto valori intorno al triplo consentito in molti capoluoghi lombardi», informa Bruno Simini, presidente di Arpa Lombardia. «Per l’undicesimo giorno consecutivo, la gran parte delle stazioni della nostra rete di monitoraggio ha registrato superamenti significativi del limite di 50 µg/m³ (micro grammo a metro cubo). Questa mattina (ieri, ndr) – conclude — sembra che il previsto ingresso di correnti in quota stia portando un po’ di vento anche in pianura e, secondo le previsioni, la situazione dovrebbe migliorare gradualmente nelle prossime ore». Le rilevazioni relative a sabato 30 gennaio hanno fatto registrare i seguenti dati: a Milano rispettivamente 136 µg/m³ nella stazione del Verziere , 123 µg/m³ in via Senato e 153 µg/m³ in via Pascal, che rappresenta il valore più elevato rilevato in città nel corso dell’anno. Non particolarmente diversa la tendenza negli altri capoluoghi della regione, dove i massimi registrati sono stati pari a 172 µg/m³ a Monza, 170 a Bergamo µg/m³, 144 µg/m³ a Lodi e 146 µg/m³ a Brescia. Concentrazioni significativamente elevate anche nella zona sud-orientale con 186 µg/m³ a Cremona, 187 µg/m³ a Mantova e nella zona del basso Bergamasco con un picco di 264 µg/m³ nella stazione di Osio, che rappresenta il valore più alto registrato in Lombardia. La situazione è, invece, relativamente migliore a Pavia con 89 µg/m³ e nella parte settentrionale della regione, con massimi di 94 µg/m³ a Como, 82 µg/m³ a Varese, 56 µg/m³ a Lecco. Sondrio è l’unico capoluogo con valori al di sotto del limite giornaliero con 48 µg/m³. 

31 Gennaio 2016

Commenti all'articolo

  • angelo

    2016/02/01 - 14:02

    No la pioggia non risolve il problema. Non lo risolve la pioggia torrenziale. Non lo risolve la pioggerella. Il propblema lo deve risolvere chi lo ha provocato. Ognuno nel nostro piccolo ci metta del suo. Anna

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000