il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Violenza, assolto dopo 12 anni

Condannato per stupro in primo grado a 3 anni e 6 mesi, per il pm (donna) era colpevole. La corte d’appello di Brescia ha riformato la sentenza, imputato un marocchino

Violenza sulle donne:  giornata di studio al teatro Monteverdi

CREMONA — Ci sono voluti dodici anni perché un operaio marocchino di 45 anni, da sedici residente a Cremona, fosse creduto dai giudici. Denunciato nel 2004, dieci anni dopo, il 4 marzo del 2014, il tribunale di Cremona lo condannò a tre anni e sei mesi di reclusione per violenza sessuale. L'uomo si è sempre proclamato innocente. Ora la sentenza è stata riformata dalla corte d'appello di Brescia. «Dodici anni di calvario», dice Monica Fassera, l'avvocato del Foro di Brescia che ha trattato il caso nel secondo grado di giudizio.

23 Gennaio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000