il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


UNIONI CIVILI

Adozioni gay, i laici scendono in piazza

Si infiamma lo scontro sul disegno di legge Cirinnà. Il Pd parteciperà al presidio di sabato 23 gennaio ai giardini pubblici

Adozioni gay, i laici scendono in piazza

Nozze gay davanti al sindaco

CREMONA - Si infiamma sempre di più anche a Cremona lo scontro sui diritti civili e il disegno di legge della senatrice dem Monica Cirinnà (in discussione dal 28 gennaio a Palazzo Madama) che riconosce le coppie omosessuali: due persone dello stesso sesso possono dichiarare la loro unione all’ufficiale di stato civile e alla presenza di due testimoni. L’assistenza ospedaliera e la reversibilità della pensione (se ne può ricevere la quota parte alla morte del compagno o della compagna) sono alcuni dei diritti previsti. Al centro delle polemiche politiche soprattutto se non esclusivamente la stepchild adoption: il testo in arrivo al Senato contempla la possibilità di adottare il figlio biologico del partner. Alla vigilia del confronto in Parlamento l’Arcigay, favorevole alla proposta di legge, ha lanciato una mobilitazione su scala nazionale, ribattezzata ‘SvegliaItalia: è ora di essere civile’, che coinvolgerà anche la città con un presidio, sabato 23 gennaio dalle 15.30, in piazza Roma.

20 Gennaio 2016

Commenti all'articolo

  • sergio

    2016/01/21 - 15:03

    giusto far sentire la propria voce. Però il giorno dopo, quando saremo in piazza per dire quanto sia incivile il ddl cirinnà e deleterio per la società (oltre che per i minori coinvolti) non venite a provocare. I fascisti si comportavano così, con le intimidazioni. Voi provate a fare i democratici. Grazie

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000