il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Lo chalet non esiste, truffa della casa vacanze

Nel tranello predisposto da tre campani - denunciati dai carabinieri - sarebbero caduti anche alcuni cremonesi

Derubò pensionata fingendosi carabiniere, nomade denunciato

Un'auto dei carabinieri

CREMONA - Ancora truffe in internet con inserzioni su appartamenti per le vacanze inesistenti, non disponibili o non di proprietà dell’inserzionista. Questa volta sono stati i carabinieri di Canazei, in Trentino, a scoprire come venivano offerti chalet, appartamenti o stanze in affitto a basso prezzo nelle valli di Fiemme e Fassa, ma anche in val Rendena o nelle dolomiti bellunesi. Gli alloggi erano prenotabili con un versamento di una piccola caparra, di poche centinaia di euro, su un conto collegato ad una carta prepagata. Una volta effettuato il versamento, i truffatori diventavano irraggiungibili. I carabinieri hanno quindi individuato tre persone residenti in Campania che sono stati denunciati per ‘truffa continuata in concorso’, ‘falso materiale’ e ‘sostituzione di persona’. «La cosa peggiore per alcune famiglie — dicono i militari — è stata quella di accorgersene una volta raggiunta la tanto attesa meta delle vacanze». Con la necessità poi di dover trovare una sistemazione per trascorrere la notte. E nel tranello sarebbero caduti anche alcuni cremonesi.

10 Gennaio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000