il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

"Sport strumento di inclusione", il Comune integra la 'Dote Sport'

Contributo, oltre a quello regionale, alle associazioni sportive per iniziative di carattere sociale e a sostegno della pratica sportiva per bambini e giovani di famiglie con modeste condizioni economiche

"Sport strumento di inclusione", il Comune integra la 'Dote Sport'

Bimbi partecipano a una corsa podistica

CREMONA - Contro il fenomeno della dispersione sportiva, a favore dello sport come strumento di socializzazione, inclusione e benessere. La Giunta, su proposta dell’assessore al Welfare con delega allo Sport Mauro Platè e in sinergia con la Consulta Sport, ha deciso di integrare la ‘Dote Sport’ della Regione, assegnando un contributo alle associazioni sportive per iniziative di carattere sociale e a sostegno della pratica sportiva per bambini e giovani di famiglie con modeste condizioni economiche.

Nei mesi scorsi il Comune di Cremona ha aderito alla ‘Dote Sport’, misura regionale a favore delle famiglie meno abbienti, con figli da 6 a 17 anni che praticano attività sportiva, mettendo a disposizione un apposito sportello di supporto. Le domande presentate da residenti nel Comune sono state 175 per la Dote Junior (da 6 a 13 anni) e 48 per la Dote Teen (da 14 a 17 anni).
La somma messa a disposizione dalla Regione ha consentito di soddisfare soltanto 55 domande per la graduatoria Junior (comprese 7 domande per minori con disabilità, per le quali era prevista una riserva del 10% delle risorse) e 48 domande nella graduatoria Teen (di cui 4 ragazzi con disabilità).

“L’alto numero di richieste inviate - ha concluso la Giunta - la maggior parte delle quali rimaste insoddisfatte, conferma l’urgenza dell’intervento al fianco delle società per evitare l’aumento di fenomeni di dispersione sportiva”. Per questo motivo, la Giunta ha ritenuto opportuno sostenere ulteriori 59 famiglie, che hanno presentato richiesta di accesso alla Dote Sport Junior e che, a causa dell’esaurimento delle risorse regionali, non hanno potuto ottenere il contributo. L’assegnazione da parte della Regione, infatti, fatta salva la riserva per i disabili, ha seguito con precisione l’ordine di Isee arrivando a soddisfare per la Dote Junior solo le famiglie con Isee fino a 4.276 euro, mentre per il minor numero di domande nella Dote Teen sono state coperte le richieste fino a un Isee di 13.620 euro.

L’intervento del Comune, che prevede un contributo complessivo di 5.850 euro, verrà attuato attraverso una stretta collaborazione con le società sportive cremonesi presso le quali i giovani risultano iscritti, nella logica di un’azione sinergica. Viene, quindi, stanziata una somma di 100 euro (o meno se la spesa dichiarata era inferiore) per ogni richiedente ammissibile alla dote Junior, in ordine di graduatoria, fino ad esaurimento del fondo disponibile e limitatamente agli iscritti in società sportive con sede nel Comune di Cremona. “Una misura - è la dichiarazione dell’assessore Platè - molto apprezzata dalle società sportive che da anni si impegnano in interventi sociali. Con questo intervento favoriamo la pratica sportiva con finalità educative e di prevenzione e rafforziamo la collaborazione tra il Comune e le stesse società”.

28 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000