il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA STORIA

Cremonese costretta a prostituirsi

Una 40enne commerciante vittima di tremendi violenze e soprusi: due anni all'aguzzino albanese. Il processo a Piacenza

prostituzione

Una 40enne cremonese costretta a prostituirsi

CREMONA - Ha patteggiato una condanna a due anni di reclusione, per ‘favoreggiamento’ e ‘sfruttamento della prostituzione’, l’albanese arrestato nell’agosto scorso — in seguito alle indagini della polizia municipale coordinate dal magistrato Emilio Pisante — per aver prima trascinato in un incubo fatto di violenze continue, anche brutali, e per aver poi costretto a prostituirsi, una quarantenne cremonese che all’epoca dei fatti gestiva una attività commerciale con il fratello. Storia tremenda, vissuta a cavallo tra Cremona e Piacenza e arrivata a sentenza nel tribunale del capoluogo emiliano. A rivolgersi alla sezione di Polizia giudiziaria del Comando dei vigili piacentini, lo scorso luglio, era stata la stessa cremonese.

16 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000