il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


SPINADESCO

Bimbo solo fuori da scuola, i genitori minacciano denuncia

L'episodio si è verificato alle elementari di Cavatigozzi, l'alunno di 6 anni anziché salire sul pullman è rimasto nel parcheggio antistante l'edificio senza che nessuno si occupasse di lui

Bimbo solo fuori da scuola, i genitori minacciano denuncia

L'area esterna delle scuole elementari di Cavatigozzi

SPINADESCO — Bimbo rimane solo e incustodito fuori dalla scuola, i genitori protestano e minacciano una denuncia. E’ successo venerdì 4 dicembre alle elementari di Cavatigozzi dove alle 12.30, terminate le lezioni, il minore di 6 anni che frequenta la prima classe e abita a Spinadesco, invece di salire sul pullman che come tutti i giorni avrebbe dovuto riportarlo in paese, è rimasto nel parcheggio antistante l’edificio di via Abbadìa, senza che nessuno si occupasse di lui. Per fortuna la mamma di un suo compagno di classe lo ha notato e lo ha riportato a casa avvisando i genitori. «Mio marito — spiega Simona B., madre del piccolo — venerdì è andato a prendere regolarmente nostro figlio alla fermata del pullman in via XXV Aprile a Spinadesco, ma lui non c’era perché nel frattempo mi ha chiamato la mamma di un suo amico avvisandomi che lo stava riportando a casa lei perché lo ha visto da solo fuori dalla scuola, dove qualsiasi persona avrebbe potuto prelevarlo! Ho già ricevuto la telefonata del dirigente scolastico (le elementari di Cavatigozzi dipendono dall’istituto comprensivo Cremona 5 diretto da Daniele Carlo Pitturelli, ndr) che mi ha assicurato di aver preso i necessari provvedimenti, ma d’ora in avanti se non mi garantiranno i necessari controlli mi rivolgerò ai carabinieri. Mi è stato detto che nostro figlio non è salito sul pullman perché ha detto alle maestre che sarebbe venuto a prenderlo mio marito direttamente, ma io mi domando come si possa credere a quello che dice un bambino di sei anni? Se ci fosse stata una variazione nelle modalità di ritiro l’avrei scritto io sul suo diario». Simona B. chiama in causa anche Il Comune di Spinadesco: «Anche sul pullman non controllano se i bambini ci sono tutti, perché se l’avessero fatto si sarebbero accorti che mio figlio era rimasto giù. Andrò presto in municipio a chiedere spiegazioni, perché non posso tutte le volte stare a casa col cuore in gola col timore che possa ripetersi quello che è successo». «Non ero informato di quanto accaduto — spiega il sindaco Roberto Lazzari — e naturalmente sono molto dispiaciuto, ma prima di esprimere giudizi voglio informarmi bene per conoscere come si sono svolti realmente i fatti. Voglio comunque chiarire che c’è un volontario messo a disposizione dalla Km sul pullman, il quale però si occupa solo di aiutare i bambini a salire e a scendere, non ha in mano l’elenco dei passeggeri perché non è compito suo accertarsi che ci siano tutti visto che se qualche alunno è assente possono saperlo solo le maestre; al Comune spetta invece garantire il trasporto. Comunque quando lo desiderano, incontrerò volentieri i genitori per capire cosa sia successo e sentirò anche il preside per evitare che un episodio del genere non accada più perché la sicurezza dei bambini è al primo posto».

05 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000