il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

"Allearsi con A2A per salvare Aem"

Il presidente Conter di Lgh svela i retroscena: "Nella nostra azienda le ingerenze sono innumerevoli, ipocrisia negarlo"

Fusione gruppo LGH - A2AL'intervento di Toninelli (M5S)

La sede di Linea Group Holding a Cremona

CREMONA - Con A2A per salvare Aem: il presidente di Lgh, Alessandro Conter (bresciano in quota a Forza Italia), interviene nelle polemiche sull’aggregazione tra il gruppo bresciano-milanese e la holding del Sud Lombardia (Cremona, Crema, Rovato, Lodi, Pavia) con un’affermazione, anticipata dagli ambientalisti, destinata a far discutere. Conter, ai vertici di Lgh dal 2013, ha partecipato, con l’amministratore delegato Franco Mazzini, alla commissione Vigilanza. E’ partito dall’indebitamento dell’azienda di via dei Comizi Agrari. «Ammonta a 350 milioni di euro, il 60% dei ricavi, ed è frutto dei conferimenti della patrimoniali alla stessa Lgh. Questa situazione condiziona le capacità di crescita della nostra azienda, c’è stato un momento in cui non si riusciva a pagare i fornitori, si faceva fatica. L’operazione dei bond (per 300 milioni, ndr) ci ha dato respiro».

Leggi di più su La Provincia di sabato 5 dicembre 2015

04 Dicembre 2015

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2015/12/05 - 21:09

    nessuno a mai pensato di cominciare a mandare a casa tutti quei grandi geni della finanza che hanno creato questa situazione vergognosa, no anzi ci sarà qualcuno che studierà il modo di premiarli, stiamo parlando di milioni, ma anche di ciglioni.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000