il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LINEA MN-CR-MI

Pendolari al gelo, sette gradi sulle carrozze dei Vivalto

Viaggiatori esasperati: 'Dove sono le tanto promesse squadre volanti di manutenzione'?

Pendolari al gelo, sette gradi sulle carrozze dei Vivalto

Il display con la temperatura all'interno del treno

CREMONA - Non solo ritardi e disservizi, con l'arrivo dell'inverno i pendolari della linea Mantova-Cremona-Milano devono fare i conti anche con il gelo polare sulle carrozze. Nella mattinata di martedì 1 dicembre, come testimonia la foto inviata dal comitato InOrario, sui treni Vivalto le temperature all'interno dei vagoni non superavano i sette gradi.

"E' accaduto - spiegano i pendolari - sui convogli 2648 e 2650. Si tratta di immagini esemplificative di quanto, negli ultimi giorni, si sta riscontrando a bordo dei 'nuovi' treni Vivalto 2.0. Anche ieri sera, sul 2663, l’impianto è funzionato da Milano Centrale sino a Lodi, per poi staccarsi e non riaccendersi più, con il personale viaggiante che, visti i 20 minuti di ritardo, ben si guardava da passare lungo le carrozze per verificare la situazione. Questa mattina, pare, l’impianto è stato acceso solo da Piadena in poi, ma perché non è possibile attivarlo direttamente alla verifica prima della partenza? Ci vuole un genio, visto che si sa che ci sono problemi, a far partire il tutto e poi girare carrozza per carrozza per verificare? Dove sono le tanto promesse squadre volanti di manutenzione? Dobbiamo proprio aspettare che la gente si esasperi del tutto"?

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

01 Dicembre 2015

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2015/12/02 - 15:03

    Servizi e trasporti da TERZO MONDO. Meno male siamo in Lombardia,altrimenti la temperatura interna sarebbe stata come quella fuori? Ma che azienda penosa Trenord

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000