il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

'Siamo guardie', erano ladri

Suonano alla porta di una casa che avevano appena svaligiato e terminano il 'lavoro'

carabinieri

CASTELLEONE - Si sono qualificati come «rappresentanti delle forze dell’ordine». Non erano in divisa, né hanno esibito un tesserino di riconoscimento, ma tanto è bastato a convincere e rassicurare i residenti che domenica sera li hanno visti entrare nella propria abitazione, appena svaligiata. «Siamo qui — hanno detto — perché abbiamo saputo che avete subito un furto».

In realtà il furto l’avevano commesso loro e con un incredibile sangue freddo hanno avuto il coraggio di tornare nel luogo in cui avevano appena colpito per completare l’opera. L’episodio risale al tardo pomeriggio di domenica 15 novembre. Sul colpo, ora, indagano i carabinieri di Castelleone. Stando ai primi accertamenti, sembrerebbe che i malviventi, mentre stavano ripulendo l'abitazione, si siano resi conto che i proprietari stavano rientrando. Con estrema tranquillità, sono usciti dal retro e si sono presentati all'ingresso principale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

16 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000