il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Mercatino, il regalo di Natale devoluto alla scuola del Togo

Gesto solidale degli espositori: i soldi per completare la struttura. Raccolta la proposta lanciata nelle scorse settimane dalla presidente Pupilla Bergo

Mercatino, il regalo di Natale devoluto alla scuola del Togo

Pupilla Bergo e alcuni bambini togolesi

CASTELLEONE — Rinunciano al regalo di Natale per contribuire al completamento della scuola di Togo. Il bel gesto, stavolta, non è del Mercatino d’antiquariato ma dei suoi espositori. Buona parte degli abbonati ha infatti accolto la proposta lanciata nelle scorse settimane dalla presidente Pupilla Bergo: così, i soldi che negli anni precedenti venivano spesi per l’acquisto delle tradizionali strenne natalizie, stavolta non finiranno in dono ai mercanti, ma prenderanno il volo per raggiungere il villaggio di Medessepè, in Togo, dove due mesi fa è stata inaugurata una scuola dell’infanzia costruita con i fondi raccolti dall’oratorio di Castelleone e dallo stesso Mercatino: struttura che però necessità di altri lavori per essere ultimata. Ulteriori adesioni all’iniziativa sono destinate ad arrivare nel corso della giornata di domani, quando il centro storico ospiterà l’edizione di novembre della kermesse d’antiquariato. Edizione che si preannuncia ricca di novità: al di là del consueto tutto esaurito, per la prima volta i visitatori potranno ammirare sulla piazza castelleonese alcuni banchi di espositori toscani da poco ‘ingaggiati’ dall’instancabile Bergo. I duecento stand di articoli d’antan, vintage, modernariato e artigianato artistico saranno dislocati come sempre in piazza del Comune, via Garibaldi, via Roma e via Mura Siccardo fino all’inizio del viale. La speranza, dopo le polemiche che hanno imperversato ad ottobre, è che sul fronte delle multe non si registrino nuove proteste e ulteriori tensioni. Per il Mercatino, e in generale per tutta Castelleone, sarebbe un danno d’immagine notevole.

06 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000