il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA E TERRITORIO

Eradicazione delle nutrie, 300mila euro dal Pirellone

La soddisfazione del consigliere regionale del Pd Agostino Alloni dopo la conferma da parte dell'assessore Fava

Due nutrie

Due nutrie in un campo del Cremonese

“Grazie alla nostra interrogazione la Giunta regionale è stata costretta a impegnarsi con le Province nel recuperare i 150mila euro mancanti, anche se già promessi nero su bianco in una delibera, per l’eradicazione delle nutrie”, lo annuncia con soddisfazione Agostino Alloni, consigliere regionale del Pd, dopo che stamattina, in Aula, è giunta la conferma da parte dell’assessore Fava dell’impegno di Regione Lombardia a mettere a bilancio, come promesso, l’intera cifra di 300mila euro. “In realtà, la seconda tranche di 150mila euro verrà erogata nei primi mesi del 2016, pur facendo parte della gestione del 2015, ma l’assessore si è ulteriormente impegnato con noi a reperire altrettanti fondi, ossia 300mila euro, da trasferire alle Province per il 2016”, assicura Alloni. Ecco la cronistoria che ha portato il Gruppo regionale del Pd a sollecitare nuovamente Regione Lombardia sul tema nutrie: nel dicembre del 2014 viene approvata la legge per il contenimento e l’eradicazione della nutria che stanzia 150mila euro per quell’anno. Una mozione del giugno scorso, sempre del Pd, impegna la Giunta a emanare il Piano regionale triennale e le linee guida e a trovare risorse per il 2015 almeno pari a quelle per il 2014, non ancora utilizzate. Il 14 luglio la Giunta approva, con una delibera, il Piano regionale 2015-2017 nel quale vengono allocate risorse pari a 300mila euro, ovvero quelle previste per il 2014 sommate a quelle del 2015. “Ma nell’incontro del 20 ottobre con il tavolo tecnico di coordinamento, cui partecipano anche gli enti locali, si annuncia che le risorse a disposizione per quest’anno, per altro non ancora erogate, sono solo 150mila euro”, aggiunge Alloni. Da qui la decisione di presentare l’interrogazione a risposta immediata trattata oggi: “E proprio stamattina la Giunta ha comunicato alle Province di aver modificato la somma a disposizione che è passata magicamente a 300mila euro – rivela il consigliere Pd –. E lo ha detto anche l’assessore all’Agricoltura stamattina in Aula, confermando la novità, e parlando lui per primo di ‘magia’, lasciando cioè sottintendere che qualche errore evidentemente c’è stato. O forse la Regione ci ha provato. Ma noi eravamo pronti a vigilare”. E nel frattempo, fa notare, infine, Alloni “il fenomeno sta montando e l’inattività fa sì che il numero degli esemplari aumenti a dismisura, facendo di conseguenza lievitare paurosamente anche i costi”.

04 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000