il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALBUTTANO

Si taglia le vene, chiama l'amica: ma è tardi per i soccorsi

Tragico gesto di un uomo residente in paese, quando arrivano 118, carabinieri e pompieri è già senza vita

Si taglia le vene, vani i soccorsi

I carabinieri lasciano la casa teatro della tragedia

CASALBUTTANO - Muore suicida nella propria abitazione dopo essersi tagliato le vene. Protagonista dell’estremo gesto avvenuto nel primo pomeriggio di domenica 25 ottobre è un uomo residente in paese. Choc, sgomento e incredulità: i familiari si abbracciano, si fanno forza l’un l’altro e tra le lacrime scuotono la testa.

Stando alle prime ricostruzioni, dopo essersi reciso le vene l’uomo avrebbe chiamato telefonicamente un’amica avvertendola del fatto. La donna, accorsa precipitosamente ha invano iniziato a bussare alla porta di ingresso e quindi ha immediatamente allertato i soccorsi. Sul luogo sono così giunte un’ambulanza, due auto-mediche, i vigili del fuoco di Cremona e i carabinieri di Casalbuttano e Soresina. Ma per salvare l'uomo non si è potuto fare nulla. Ignote le motivazioni del gesto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000