il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Arrestati tre finti carabinieri
avevano ripulito sette abitazioni

Il terzetto è indagato per diversi reati analoghi commessi in provincia di Cremona

Arrestati tre falsi carabinieriavevano ripulito sette abitazioni

La refurtiva recuperata

CREMONA - La scorsa notte i Carabinieri di Pavia hanno arrestato tre persone con l'accusa di furto aggravato e continuato in abitazione: sono Alessandro De Rossi, nato a Moncalieri (TO) il 15 dicembre 1962, residente ad Asti; Arturo Cena, nato a Castellamonte (TO) il 21 giugno 1984, residente ad Asti; Giastin Stentardo, nato a Nizza Monferrato (AT) il 16 giugno 1985, residente ad Asti. Il terzetto è indagato per diversi reati analoghi commessi in provincia di Cremona

In particolare, durante il pomeriggio di giovedì 22 ottobre, i tre hanno portato a termine ben sette furti nei comuni di Caravaggio (BG), Camisano (CR), Rudiano (BS), Urago d’Oglio (BS) e Pontoglio (BS), asportando numerosi monili in oro, diversi orologi, due televisori e denaro contante per oltre novemila euro. In due circostanze si sono qualificati come Carabinieri, esibendo falsi distintivi, così da introdursi all’interno delle abitazioni senza alcun ostacolo e indurre i malcapitati a mostrare il denaro e gli oggetti di valore in loro custodia.

I Carabinieri di Pavia hanno intercettato l’autovettura Audi S6 Avant di colore bleu, con targa contraffatta e con a bordo il terzetto immediatamente bloccato. La perquisizione permetteva di recuperare interamente la efurtiva, unitamente a un lampeggiante magnetico blu, cinque radiotrasmittenti, quattro bombolette spray urticante, una placca colore argento con fiamma e scritta Carabinieri, un porta tesserino Carabinieri contenente un documento militare verosimilmente contraffatto, alcune targhe alterate, dei passamontagna, alcuni guanti in lattice e da carpentiere, nonché vari grimaldelli e strumenti per effrazione, tra cui due flessibili.  L'autovettura, anch’essa oggetto di sequestro, è risultata riverniciata, con targa effettiva intestata ad una società di Milano. 

24 Ottobre 2015

Commenti all'articolo

  • They

    2015/10/25 - 08:08

    Gli daranno una denuncia, un buffetto sulla guancia con la raccomandazione di non fare i birichini e li manderanno a casa...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000