il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Nasce e cresce l'Albero della Vita

Numerose le future mamme che in Sala Borsa hanno permesso a nove studenti del liceo artistico 'Munari' di dipingere i loro pancioni

Nasce e cresce l'Albero della Vita

Gli studenti disegnano i pancioni delle mamme

CREMONA - L’arte come forma privilegiata di conoscenza. Segni, simboli, disegni e colori come massima espressione del miracolo della vita. Sono state numerose le future mamme che hanno condiviso la gioia della gravidanza permettendo a nove studenti di dipingere il loro pancione con foglie, fiori, rami e radici rappresentanti l’Albero della Vita. E’ stato un evento di promozione dell’allattamento al seno apprezzato e partecipato quello promosso domenica 11 ottobre da Asl Cremona e Liceo artistico statale ‘Bruno Munari’.

Un’iniziativa, organizzata nella Sala Borsa della Camera di commercio, che come ricordato dalla responsabile del consultorio familiare Enrica Ronca «si inserisce in un’importante serie di manifestazioni che hanno coinvolto la cittadinanza. L’allattamento al seno va promosso e sostenuto per la salute sia materna che infantile. Vogliamo creare una cultura circa l’argomento in quanto i dati sono preoccupanti: la provincia di Cremona presenta tassi di allattamento tra i più bassi della Lombardia».


Pennelli alla mano, gli studenti di IVC e VC — Maddalena Martani, Elettra Baiguera, Simone Riccardi, Andrea Cigala, Ismaele Guindani, Guglielmo Simonini, Alice Foletti, Margherita Piovani, Gregory Roncalli — hanno dipinto figure e simbologie che richiamano la futura nascita. «Un’iniziativa dal duplice significato — racconta una mamma in attesa —, perché mi piace l’idea di vedere i giovani impegnati nel rappresentare forme e colori di una nuova vita. La gravidanza rappresenta un qualcosa di molto personale, ma credo sia importante coinvolgere i ragazzi e rendere partecipi di questa gioia più persone possibili».

Dopo la camminata di inaugurazione animata dalla performance musicale della Moruzzi Junior Band, ad esibirsi nel corso della mattinata, sotto la direzione artistica di Paola Posa, sono state poi le circa 40 ballerine di ‘Teatrodanza’ e ‘PosainOpera Ballet’. Il tutto, per un progetto partito da lontano: «Un percorso formativo iniziato a maggio — spiega l’insegnante coordinatore Marco Serfogli —, e che proseguirà con altri laboratori. L’adesione da parte delle future mamme è stata ottima e due sono gli interventi artistici effettuati dai nove alunni del liceo Munari. Su un solo pancione, come dimostrazione, è stato rappresentato nella sua interezza l’Albero della Vita, mentre in base al sesso del nascituro alle altre mamme sono stati dipinti simboli evocativi come fiori e radici».

Attivamente coinvolte anche il direttore sociale dell’Asl locale Paola Mosa e la collaboratrice Giuseppina Ravizzi, in chiusura il pediatra Gianni Fasani e la direttrice dell’archivio di stato Angela Bellandi hanno proposto un intervento dal titolo ‘Madri e balie’. Un modo divertente e soprattutto utile per fornire informazioni circa la prevenzione e per permettere alle donne in dolce attesa di creare legami e condividere profonde emozioni.

12 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000