il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SARACINESCA ABBASSATA

L'agenzia turistica chiude i battenti, clienti preoccupati

Lo stop improvviso della Liberi Tutti Travel con una sede in città, Federconsumatori in campo. L'azienda si scusa e spiega che saranno contattati gli interessati

L'agenzia turistica chiude i battenti

Una sede dell'agenzia Liberi Tutti Travel

CREMONA - Un fulmine a ciel sereno e decine di clienti in difficoltà. Anche a Cremona la chiusura improvvisa dell’agenzia turistica Liberi Tutti Travel (una una mezza dozzina di sedi tra Piemonte e Lombardia), che in città ha gli uffici in viale Trento e Trieste, fa tribolare molte persone sul punto di partire per un viaggio o per una vacanza. Una mezza dozzina di utenti, che non sono riusciti a risolvere la situazione, ha preso contatto con la sede locale di Federconsumatori, che sta vagliando il caso. Nel contempo, si cerca di capire bene quel che è capitato e quel che potrà accadere nei prossimi giorni a chi ha già pagato viaggi e vacanze, a volte cifre importanti (anche 2.500-3.000 euro). Quanto ai motivi della repentina chiusura, la società ha spiegato che «gli eventi geopolitici che si sono verificati dallo scorso aprile — si legge in una nota — si sono rivelati un ostacolo insormontabile per la prosecuzione della nostra attività». A fronte dello sconcerto degli utenti (in particolare quelli che devono partire in questi giorni), la società ha garantito la partenza a tutti coloro i cui pacchetti sono stati acquistati prima della chiusura. Inoltre, l’azienda assicura che sarà contattato personalmente sia chi potrà partire senza problemi che chi potrà farlo acquistando a sue spese una parte del pacchetto (la componente alberghiera) riducendo al minimo i danni. Anche chi non potrà partire sarà avvisato. Al momento, però, non viene detto nulla su eventuali modalità di rimborso. «Operiamo con serietà nel settore da anni — spiega ancora l’azienda — e siamo sicuri di poter dimostrare di avere sino all’ultimo provato a garantire i servizi alla clientela, certamente senza alcuna ragione di profitto personale. Consapevoli, ciò nonostante, degli enormi disagi arrecati, formuliamo le nostre scuse a tutti gli utenti interessati». In un’altra nota, Liberi Tutti precisa che «stiamo accertando casi in cui parte o tutti i prodotti turistici comprensivi del pacchetto siano già stati acquistati da Liberi Tutti Travel prima dell’interruzione dell’attività economica; per certo risulta pagata parte della biglietteria aerea e/o navale e/o ferroviaria e quindi i clienti in possesso di relativo titolo di viaggio potrebbero essere nelle condizioni di ricevere, per la data di partenza programmata, il servizio di trasporto; al contempo alcuni titolari di pacchetti turistici potrebbero usufruire del servizio di trasporto acquisendo la sola componente alberghiera del pacchetto direttamente dal tour operator che avrebbe erogato il servizio a Liberi Tutti Travel in convenzione, con ciò subendo un minor danno dalla situazione, o non subendolo affatto. Considerata la disomogeneità dei casi, un nostro operatore provvederà a contattare telefonicamente e per e mail i clienti interessati dalla prenotazione al fine di rappresentare la loro esatta situazione. Anche i titolari dei pacchetti turistici non usufruibili saranno comunque contattati da un nostro operatore che espliciterà loro la spiacevole situazione».

02 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000