il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Cascina Stella, raid notturno di volpi e faine

L'incursione ha provocato agitazione tra i volatili ospiti della struttura.

Cascina Stella, raid notturno di volpi e faine
CASTELLEONE - Intrusioni notturne a Cascina Stella e scompiglio tra le voliere del Cras. I ladri, in questo caso, non c’entrano nulla. E nemmeno l’uomo. La responsabilità è di volpi e faine: predatori che a intervalli più o meno regolari irrompono nella struttura a caccia di prede. Il loro ingresso, avvenuto qualche sera fa, non è passato inosservato e gli animali ricoverati si sono agitati parecchio. In particolare, un falco pellegrino e un airone che avrebbero dovuto essere liberati venerdì a Lodi insieme ad altri rapaci, sono andati a sbattere più volte contro le reti di protezione delle voliere, riportando nuovi traumi (fortunatamente non gravi) e nuove contusioni. I volontari dell’Anpana si sono subito adoperati per catturare gli intrusi e l’operazione ha avuto successo. La volpe e la faina sono poi state trasportate a Calvatone, l’altro centro gestito dall’Anpana e riservato alle cosiddette ‘specie pericolose’, che come noto non possono più essere curate a Cascina Stella, abilitata per la sola fauna selvatica.

12 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000