il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FESTA DEL VOLONTARIATO 2015

'Aperitivo al buio' con Codis

L’iniziativa vuole essere uno stimolo ad acquisire maggior conoscenza delle difficoltà e degli ostacoli che una persona priva della vista deve affrontare quotidianamente

'Aperitivo al buio' con Codis

Il caravan dell'Aperitivo al buio

CREMONA - In occasione della Festa del Volontariato 2015, il Codis (coordinamento Disabilità) organizza, con la collaborazione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Cremona, uno speciale “aperitivo al buio”, al quale i cremonesi sono invitati a partecipare numerosi. Davanti al Battistero, in piazza del Duomo, per l’intera giornata di domenica 20 settembre, stanzierà una roulotte completamente oscurata, nella quale sarà allestito un bar al buio. Chi lo desidera potrà vivere, per pochi minuti, l’esperienza della cecità, gustando una bibita servita da persone non vedenti. L’iniziativa vuole essere uno stimolo per tutti ad acquisire maggior conoscenza delle difficoltà e degli ostacoli che una persona priva della vista, e più in generale affetta da una disabilità (ad es: motoria, sensoriale, psichica) deve affrontare quotidianamente per compiere tutte quelle azioni che per tutti gli altri sono scontate e vengono eseguite per abitudine automaticamente, alfine di capire quanto sia complicato per un disabile vivere la propria quotidianità. L’auspicio è che questa esperienza possa avvicinare un po’ di più le persone al mondo della disabilità, sperimentando direttamente la condizione e le situazioni in cui spesso chi è disabile si viene a trovare, creando così nella persone una maggior consapevolezza e comprensione dei problemi che sorgono quotidianamente, al fine di poter essere d’aiuto e sostegno alle persone disabili anche nelle loro battaglie per la difesa dei propri diritti di uguaglianza, che consentano loro di conquistare un ruolo attivo nella società in cui vivono.

19 Settembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000