il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

Mara Pesaro, ritorno con polemiche

La dirigente potrebbe tornare in Provincia in anticipo rispetto alla scadenza del suo contratto, un rientro che rischia di diventare un caso politico

Mara Pesaro, ritorno  con polemiche

La dirigente Mara Pesaro

CREMONA - La sua partenza era stata accompagnata da polemiche, il suo probabile ritorno idem. Mara Pesaro, attuale dirigente del Comune, potrebbe rientrare in Provincia in anticipo rispetto alla scadenza - il 31 dicembre 2015 - del suo contratto a tempo determinato. Un rientro che rischia di diventare un caso politico. La dirigente aveva lasciato agli inizi del 2014 la guida del settore Ambiente dell’amministrazione provinciale, prendendosi un aspettativa di un anno, per occuparsi di un fronte nuovo delle competenze comunali come l’Area Vasta. Di questo ma non solo. Mara Pesaro in questi mesi ha fatto riferimento a tre assessori: Andrea Virgilio, appunto per l’Area Vasta; il vicesindaco Maura Ruggeri, in tema di Sviluppo e Lavoro; Alessia Manfredini, per rifiuti e inceneritore. Il suo approdo da corso Vittorio Emanuele a piazza del Comune aveva fatto insorgere il centrodestra. Nel mirino non era finita la manager pubblica, le cui capacità professionali oggi come allora nessuno negli opposti schieramenti mette in discussione, ma la giunta Galimberti, accusata dagli avversari politici di parlare di tagli alla macchina comunale ma di praticare il contrario. Il sindaco e gli assessori si erano difesi sostenendo che, rispetto al precedente mandato, i dirigenti erano diminuiti e i costi pure. Un botta e risposta duro.

Leggi di più su La Provincia di sabato 5 settembre 2015

04 Settembre 2015

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    2015/09/05 - 12:12

    Scusate, ma dov'è la notizia? Semmai dovrebbe essere una notizia un bilancio dell'attività professionale svolta. Cosa ha prodotto?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000