il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Traffico, nodo via Giordano: progetto di riqualificazione

L'amministrazione ha confermato di volere mettere mano alla viabilità di una delle strade più trafficate della città, l'assessore Manfredini: 'La realizzazione della strada sud è economicamente insostenibile'

Traffico, nodo via GiordanoComune: 'Progetto a dicembre'

Traffico in via Giordano a Cremona

CREMONA - L'amministrazione comunale conferma la volontà di mettere mano a via Giordano e al tempo stesso ribadisce l'insostenibilità economica per la realizzazione della strada sud. Questo in estrema sintesi quanto emerso dall'informativa sull'argomento da parte dell'assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini nel corso della seduta della Commissione consiliare Ambiente, presieduta da Francesca Pontiggia, riunitasi nel pomeriggio di martedì 1 settembre. Come ha avuto modo di spiegare l'assessore, vi è stata un'attenta valutazione dei flussi di traffico degli ultimi 10 anni, aggiornati al 2015.  E' la prima volta che l'amministrazione comunale si impegna su una progettualità che riguarda via Giordano e via Cadore. Per quanto riguarda  inoltre via Giordano, si sta lavorando per dare vita al primo progetto di riqualificazione di questo comparto, partendo dagli ulteriori dati che verranno acquisiti, che sarà pronto entro il dicembre 2015.

Prima che i tecnici presenti illustrassero i dati relativi ai flussi di traffico negli ultimi dieci anni, è stata fatta una disamina degli interventi che le precedenti amministrazioni hanno tentato di fare su questa importante arteria cittadina. Nel 2002, tra il 20 febbraio e il 14 marzo, l'amministrazione Bodini fece una sperimentazione in occasione di alcuni lavori eseguiti da AEM in via del Sale, istituendo i sensi unici in via Cadore e via Giordano. Sperimentazione che poi non ebbe seguito. Il 1° giugno 20111 l'allora Giunta in carica approvò il progetto preliminare riguardante la strada sud, rimasto tale in quanto non seguito dall'elaborazione dei progetto definitivo ed esecutivo.

D'altro canto i costi della strada sud, già elevati all'epoca della stesura del progetto preliminare, andrebbero aggiornati alla situazione attuale e si arriva così ad una cifra che si aggira tra i 16 e 17 milioni di euro: trattandosi di una strada da realizzare interamente su territorio comunale, l'Amministrazione non può farsi carico di una simile spesa. A questo si aggiunge la volontà di non realizzare una struttura che avrebbe un impatto molto pesante in un'area di pregio e andrebbe ad erodere altro suolo disponibile. Fatta questa premessa, l'unica soluzione concreta e percorribile, oltre ad non essere non più rinviabile, basandosi sui flussi di traffico che sono disponibili e già ampiamente analizzati, è lavorare a progetti preliminari, definitivi ed esecutivi e accedere a finanziamenti in tempi certi.

 “Siamo consapevoli – ha dichiarato l'assessore Alessia Manfredini - che la riqualificazione dell'intero comparto di via Giordano sarà una sfida importante per la struttura tecnica del Comune, come siamo altrettanto consapevoli che è necessario dare una risposta concreta ad una situazione che da troppo tempo attende una risposta”.

Per questo motivo, già dalle prossime settimane, oltre all'analisi di nuovi flussi di traffico su via del Sale e viale Po, attraverso il posizionamento di altre spire, saranno vagliate soluzioni che riguardano tre nodi importanti dei 1,5 km di lunghezza di via Giordano: l'incrocio con via del Sale, quello con via Altobello Melone e quello con via Mosa. Massima attenzione sarà riservata all'attuale sistema di semaforizzazione per capire se vi sono  margini per migliorare la fluidità del traffico e la sicurezza. Vi è infine l'intenzione, nell'ambito del BiciPlan, di valutare il proseguimento del collegamento ciclabile, già presente in via del Sale, fino all'altezza della pista ciclabile e alla nuova struttura ricettiva che nei prossimi mesi sorgerà nell'area del parco al Po. e una risposta concreta in tempi certi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

01 Settembre 2015

Commenti all'articolo

  • Andrea

    2015/09/02 - 00:12

    E poi basta con queste parole ad effetto... Ma scusate, ma quali aree di pregio...? Ma dove la vedete in via Giordano...? Questa piccola città, se non avete ancora bene aperto gli occhi sta morendo nel suo provincialismo e immobilismo totale.

    Rispondi

  • Andrea

    2015/09/02 - 00:12

    L'unica soluzione alla viabilità nel tratto considerato sarebbe la realizzazione della strada sud. Visto e considerato che per i miracoli bisogna ancora attrezzarsi, vorrei che i "competenti"che ci governano e che hanno a cura la vivibilità e sostenibilità di questo grande paese,quale è Cremona, spiegassero concretamente con quale talternativa intenderebbero risolvere il problema. Aspettiamo, sperando che il proverbio non prenda il sopravvento.....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000