il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


OMICIDIO DI BRESCIA

Gurgjit Singh, la posizione si aggrava

L'indiano 29enne di Robecco d'Oglio avrebbe venduto il fucile utilizzato per freddare i coniugi Seramondi

Gurgjit Singh, la posizione si aggrava

Gurgjit Singh tra due poliziotti

ROBECCO D'OGLIO - Si aggrava la posizione di Gurgjit Singh, l'indiano di 29 anni, sposato con figli, residente a Robecco d'Oglio, ammanettato nei pressi della sua abitazione alle 16 di mercoledì 26 agosto perché avrebbe fatto da intermediario per l'acquisto della pistola utilizzata lo scorso 1° luglio nell'agguato in cui era rimasto ferito il dipendente albanese della pizzeria dei Seramondi, i coniugi uccisi l'11 agosto nel loro locale. Dalle indagini emergerebbe che sarebbe stato proprio Singh a vendere il fucili utilizzato per l'omicidio. Indagini che proseguono a spron battuto e che potrebbero riservare ulteriori sorprese.

27 Agosto 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000