il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Omicidio di Brescia, un arresto nel Cremonese

La polizia ha fermato un indiano di Robecco d'Oglio che avrebbe fatto da intermediario per l'acquisto della pistola usata per sparare al dipendente albanese dei coniugi Seramondi

Omicidio di Brescia, un arresto nel Cremonese

Un'auto della polizia

BRESCIA - La polizia di Brescia ha arrestato due persone, che vengono considerati i complici degli assassini dei coniugi Seramondi, freddati nella loro pizzeria da asporto di Brescia la mattina dello scorso 11 agosto. Si tratta di due stranieri: uno, arrestato a Mairano in provincia di Brescia, ed accusato di concorso in omicidio plurimo premeditato, ricettazione e detenzione di arma. Il secondo, fermato nel Cremonese, deve invece rispondere di ricettazione e detenzione di arma. Si tratta di un indiano classe 1986, sposato con figli, residente a Robecco d'Oglio: è stato ammanettato nei pressi della sua abitazione alle 16 e secondo l'accusa avrebbe fatto da intermediario per l'acquisto della pistola utilizzata lo scorso 1° luglio nell'agguato in cui era rimasto ferito il dipendente albanese della pizzeria dei Seramondi. Non si escludono ulteriori sviluppi ancora nel Cremonese.

26 Agosto 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000