il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Donna cremonese rischia il soffocamento

Bruttissima avventura per una 65enne in vacanza a Morfasso, nell'alta Val d'Arda, per un boccone di carne andato di traverso

Donna cremonese rischia il soffocamento

Panorama di Morfasso nell'alta Val d'Arda

CREMONA - Ha rischiato il soffocamento per un boccone di carne andato di traverso. Bruttissima avventura, mercoledì 19 agosto, per una 65enne cremonese in villeggiatura a Morfasso, sulle colline dell’alta Val d’Arda in provincia di Piacenza. La donna stava pranzando in un locale del posto, quando ha deglutito male e il boccone è rimasto bloccato in gola. Per diversi secondi le è stato impossibile respirare e sentendola tossire rumorosamente alcuni commensali si sono avvicinati tentando di aiutarla attraverso manovre di disostruzione. Ogni tentativo, però, è andato a vuoto. Solo con un forte colpo di tosse la 65enne è infine riuscita autonomamente ad espellere il pezzo di carne, ma un istante dopo si è accasciata. Ha perso i sensi forse anche a causa dell’agitazione, così sono stati allertati i soccorsi. A Morfasso sono arrivate l’ambulanza della Pubblica Assistenza di Lugagnano, l’auto infermieristica del 118 di Fiorenzuola d’Arda e l’eliambulanza del 118 di Parma, quest’ultima considerata necessaria in quanto la donna non ha mai ripreso conoscenza e dunque si temeva per la sua vita. Una volta stabilizzati i parametri della paziente, i sanitari hanno deciso un ricovero cautelare d’urgenza in ospedale a Piacenza, dove la 65enne è arrivata in elicottero nel primo pomeriggio. Nonostante l’apprensione iniziale, in base a quanto è stato possibile apprendere le sue condizioni non sono state considerate preoccupanti. Fortunatamente è riuscita ad espellere il boccone prima che fosse troppo tardi.

21 Agosto 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000