il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

In auto quattro clandestini, cremonese arrestato a Ventimiglia

Favoreggiamento dell'immiglazione clandestina: il 'passeur' 49enne si era fatto pagare 200 euro a testa da quattro pachistani che volevano andare in Francia, è stato condannato a 8 mesi e al pagamento di 40mila euro di multa

In auto quattro clandestini, cremonese arrestato a Ventimiglia

Il confine di Ventimiglia

VENTIMIGLIA (Imperia) - Ha tentato di passare il confine di Ventimiglia (tra Italia e Francia) trasportando in auto quattro pachistani che lo avevano pagato 200 euro a testa per farsi aiutare a entrare nel paese transalpino. Giuliano Zanoni, 49 anni di Cremona, è stato arrestato con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

L'uomo è finito in manette intorno alle 4.30 di giovedì 13 agosto, dopo essere stato fermato dalla polizia stradale di Imperia. In seguito all'arresto (al quale ha partecipato anche la polizia di frontiera) e a tutti gli accertamenti di rito, il cremonese è stato sottoposto al processo con rito direttissimo ed è stato condannato 8 mesi di reclusione (pena sospesa) e al pagamento di una multa di 40mila euro.

Quella di Zanoni è la cosiddetta attività di 'passeur'. Ovvero coloro i quali, in cambio di un corrispettivo in denaro, aiutano le persone ad attraversare irregolarmente il confine. Si tratta di una attività che, di solito, svolgono gli stessi extracomunitari nei confronti dei loro connazionali.

14 Agosto 2015

Commenti all'articolo

  • They

    2015/08/15 - 07:07

    Però io non capisco: l'Italia deve accogliere e mantenere a sbafo tutti i clandestini del globo, l'Unione europea (di cui il nostro paese fa parte solo per sentito dire) respinge tutti!!!

    Rispondi

  • arcelli

    2015/08/14 - 18:06

    che ridere,tanto con le nostre belle ed efficaci leggi non si farò 1 ora in galera e figurera' nullatenente,per cui non verserà un euro...............gli faran anche le scuse per il disturbo arrecatogli

    Rispondi

  • koglione

    2015/08/14 - 13:01

    gli immigrati una risorsa? a me sembrano più un' occasione. avanti c' è posto, chi mangia di più? se poi i preti, fino al massimo livello, avessero la decenza di tacere e di non parlare di cose che non conoscono, ad esempio la vita normale, staremmo tutti meglio.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000