il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Corteo autonomi, approvati i risarcimenti

La giunta regionale ha votato la mozione per il rimborso dei danni provocati dai black bloc lo scorso 24 gennaio

Black bloc

I black bloc schierati a Cremona

CREMONA - La giunta regionale ha approvato oggi, venerdì 31 luglio, la mozione che prevede il risarcimento dei danni provocati dai black bloc nel corso del corteo organizzato dagli autonomi a Cremona lo scorso 24 gennaio. "La Regione Lombardia, come aveva promesso il presidente Maroni, scende concretamente in campo al fianco di cittadini e commercianti che hanno subito danni derivanti dall'azione criminale dei centri sociali a Cremona e Milano. Abbiamo erogato 1,5 milioni per i privati e i commercianti che hanno subito atti vandalici". Lo annuncia l'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia Simona Bordonali, in merito alla decisione della Giunta regionale della Lombardia di erogare un contributo in favore dei soggetti danneggiati da rilevanti atti vandalici in occasione delle manifestazioni del 24 gennaio 2015 a Cremona e del 1 maggio a Milano.

IL CONTRIBUTO - L'importo del contributo regionale potrà essere pari all'80 per cento del valore del danno subito, al netto della parte assistita da forme assicurative, per un massimo di 50.000 euro per ciascun soggetto.

STATO FACCIA RISPETTARE LEGALITÀ - "Non potevamo lasciare soli i Cremonesi e i Milanesi che hanno subito gli effetti di due giornate di totale follia" commenta l'assessore. "Regione Lombardia ha ritenuto opportuno investire risorse per riparare i danni, ma ora pretendiamo che durante le manifestazioni pubbliche lo Stato faccia rispettare la legalità e che i centri sociali che hanno causato danni milionari vengano chiusi immediatamente" conclude Bordonali.

31 Luglio 2015

Commenti all'articolo

  • They

    2015/08/01 - 08:08

    Bene, alla fine chi ha distrutto e devastato non paga nulla mentre, come sempre, verranno usati soldi pubblici...

    Rispondi

  • enrico

    2015/07/31 - 12:12

    Praticamente invece di pagare i danni chi organizzò pur sapendo le possibili conseguenze o i pochi identificati paga la regione cioè noi contribuenti Italiani. Classico

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000