il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FUTURO DELL'INCENERITORE

Terzi: "La Regione non può imporre lo spegnimento"

L'assessore regionale ad Ambiente ed Energia risponde indirettamente al consigliere del Pd Agostino Alloni

Terzi: "La Regione non può imporre lo spegnimento"

L'inceneritore di Cremona

MILANO - "Il tavolo che si è tenuto mercoledì 22 luglio è un tavolo meramente tecnico a cui non partecipo. La politica entrerà in gioco in un secondo momento per le valutazioni conseguenti l’analisi e gli studi tecnici". Così Claudia Terzi, assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, commenta le ultime notizie sul futuro dell’inceneritore di Cremona, al centro di numerose polemiche da diversi mesi. E lo fa rispondendo indirettamente anche al consigliere del Pd Agostino Alloni che, partecipando come uditore al tavolo tecnico, ha verosimilmente frainteso il ruolo di Regione come decisore finale per la scelta del decommissioning dell’impianto, tra i più vecchi presenti in Lombardia. "Vorrei precisare – spiega l’assessore Terzi – che come Regione non abbiamo il potere di imporre lo spegnimento di un inceneritore, ancorchè gestito da una società pubblica. Ricordo però che è stata proprio la Giunta lombarda a dare il via libera al protocollo di intesa con Provincia di Cremona, Comune di Cremona, Arpa Lombardia e Asl Cremona, per la costituzione del gruppo di lavoro interistituzionale, finalizzato alla valutazione tecnica del ruolo dell'impianto di incenerimento. Una volta che avremo in mano i risultati tecnici faremo tutte le opportune valutazioni necessarie". "E’ chiaro – ricorda ancora Terzi – che le scelte sul futuro dell’inceneritore di Cremona si baseranno proprio sulla volontà degli enti territoriali coinvolti, in primis il Comune di Cremona che è socio di AEM, e dall’applicazione del nuovo piano Rifiuti approvato dalla Giunta nel 2014 dove si conferma l’attuale autosufficienza lombarda nello smaltimento dei rifiuti urbani e l’assoluta non necessità di ulteriori ampliamenti".

23 Luglio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000