il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Migranti a Picenengo, ecco i lavori di bonifica

Conferenza stampa all'aperta di sindaco e giunta, le dure parole del sottosegretario Pizzetti contro la Lega Nord

Migranti a Picenengo, ecco i lavori di bonifica

Un momento della conferenza stampa alle ex scuole di Picenengo

CREMONA - Il sindaco Gianluca Galimberti, parte della Giunta, il senatore Luciano Pizzetti, sottosegretario alle Riforme costituzionali e ai Rapporti con il Parlamento, e vari esponenti del volontariato hanno illustrato nel pomeriggio di sabato 18 luglio i lavori fatti e quelli che saranno realizzati a breve per rimettere del tutto in sesto le ex scuole di Picenengo, utilizzate, da una decina di giorni, per accogliere una ventina di migranti, molti dei quali hanno dato e daranno un contributo tangibile ai lavori di sanificazione e riassetto dello stabile. Gli amministratori hanno tenuto una conferenza stampa, di fronte al portone delle ex elementri, e poi hanno accompagnato una mezza dozzina tra cronisti e fotografi in un sopralluogo dentro e fuori lo stabile. Dello scenario desolante immortalato una settimana fa è rimasto poco. Muri tinteggiati, letti nuovi, impianti che via via tornano a norma, il giardino tornato lindo (una parte sarà utilizato per il 'progetto orto'). Hanno preso la parola l'assessore Rosita Viola, il sindaco Galimberti, il responsabile della cooperativa Sentiero, Carmine Lepiani, il fulcro dei lavori fatti e di quelli che seguiranno.

Dure le parole del senatore Pizzetti, che ha risposto alle bordate giunte dalla lega Nord nei giorni scorsi, per tutta la settimana seguita al sit-in avvenuto davanti alla scuola sabato 11 luglio. "L'assessore regionale alla Sicurezza e all'Immigrazione Simona Bordonali si comporta come una black bloc nelle istituzioni. Come una sobillatrice, ha usato l'Asl nel tentativo di impedire il lavoro finalizzato all'accoglienza, cosa che poi non è andata in porto. Questa è una cosa inaccettabile. La Lega ha sempre bisogno di un nemico. Merito di questa amministrazione comunale ­ - prosegue Pizzetti - è aver puntato su questa struttura, a suo tempo autorizzata per attività di seconda accoglienza. Spero che sempre più sindaci prendano esempio da quanto accade qui a Picenengo. In Italia il numero dei profughi è pari allo 0,1 per cento della popolazione. Tanti paesi ricevono in misura ben maggiore. Quel che è stato fatto in queste scuole è la strada giiusta. Quella di un moderno umanesimo".

18 Luglio 2015

Commenti all'articolo

  • Vania

    2015/07/19 - 10:10

    Il "caro" sindaco Galimberti è meglio che pensi prima di tutti ai cremonesi in difficoltà non ai clandestini!!!!!! Galimberti dimettiti!!!

    Rispondi

  • They

    2015/07/19 - 07:07

    Il senatore Pizzetti che usi i propri soldi per fare questi lavori e mantenere questa gente non i soldi pubblici chiudendo ospedali e scuole!

    Rispondi

  • arcelli

    2015/07/18 - 20:08

    branco di pagliacci voi e i vostri amici migranti.Perchè non finanziate voi i lavori di ristrutturazione invece che obbligare la cittadinanza che peraltro è in maggioranza contraria???

    Rispondi

  • enrico

    2015/07/18 - 19:07

    C'è qualcuno in mezzo a tutti questi falsi buonisti disposto a cedere il proprio posto di lavoro o del proprio figlio per aiutare i nostri migranti. Sicuramente no porteranno via il lavoro ai nostri figli non di certo ai figli dei politici.

    Rispondi

  • dario

    2015/07/18 - 18:06

    Non so chi sia pizzetti, e lungi da me la voglia di saperlo, ma non mi dispiacerebbe se la carità la facesse con i suoi soldi non con i miei. Grazie

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000