il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


SPINADESCO

Asini in fuga, entrano in azienda

I quadrupedi passeggiavano per via Riglio, tranquillizzati e abbeverati sono poi stati restituiti al pastore al quale erano sfuggiti la sera prima

Asini in fuga, entrano in azienda

SPINADESCO - Un gruppetto di cinque asini e asinelli ‘nostalgici’ che vagava nei giorni scorsi lungo la via Riglio, serenamente incurante delle auto di passaggio, è stato recuperato da una pattuglia dell’associazione di protezione civile e ambientale ‘Il Nibbio’ di Spinadesco. Gli asini, tre adulti e due puledrini, erano in mezzo alla strada all’altezza dell’azienda Midac. Di proprietà di un pastore di pecore, gli animali si erano allontanati la sera prima e hanno vagato smarriti, tornando nei pressi del luogo dove qualche giorno prima aveva pascolato il gregge.

A mettere in salvo i quadrupedi fuggiaschi e a evitare che la ‘passeggiata’ si trasformasse in una tragedia per qualche automobilista di passaggio sono stati il presidente del sodalizio Fabio Guarreschi e Marco Ghisolfi che si sono imbattuti nel gruppetto verso le 13, mentre tornavano da Cremona verso Spinadesco. «Erano — spiega Guarreschi — sulla sede stradale. Abbiamo accostato l’auto e, scesi, con calma li abbiamo calmati e portati nel piazzale davanti alla Midac». In quel momento però si è aperto il cancello e gli asini sono entrati di corsa.

 «Ormai - sorride Paolo Bernardelli, responsabile della manutenzione dell’azienda - siamo abituati. A settembre c’eravamo trovati davanti ai cancelli una mamma e il suo piccolo. Ora sono addirittura entrati in cinque. Li abbiamo condotti verso la casa del custode, che ha una recinzione, e li abbiamo abbeverati fra la curiosità di tutti i dipendenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Luglio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000