il network

Domenica 24 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


FESTA DELL'UNITA' CREMONA

Galimberti: "Col Pd alleanza solida"

Il sindaco smentisce attriti nella coalizione e traccia il bilancio della sua amministrazione

Galimberti: "Col Pd alleanza solida"

Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti

CREMONA - Un anno di mandato, il primo del sindaco Gianluca Galimberti, sotto i riflettori, nella serata di venerdì 3 luglio, della Festa dell’Unità. Dibattito iniziato con una mezz’ora di ritardo e con una disscreta presenza di pubblico. Incalzato dalle domande del giornalista del quotidiano La Provincia Nicola Arrigoni, che inizialmente gli ha chiesto se davvero fosse ‘un uomo solo, e molto decisionista, al comando’, Galimberti ha chiamato accanto a se il segretario cittadino del Pd, Roberto Galletti, per dimostrare, anche plasticamente, che «i rapporti nella nostra coalizione, che è nuova, sono corretti e leali, certo ci sono difficoltà, ma il lavoro che stiamo facendo è moltissimo. L’altra sera siamo usciti dal comune dopo la mezzanotte». Resta in tema ed ironicamente dice: «Il cerchio magico si è chiuso, ma vorrei che qualcuno mi spiegasse cos’è mai questo cerchio». Si torna sui lavori ed ecco il tema delle buche nelle strade. Il sindaco risponde che «il miglioramento della manutenzione ordinaria è uno degli obiettivi che stiamo raggiungendo» e spiega: «Nel piano delle opere pubbliche, che verrà approvato in consiglio lunedì, abbiamo tolto le opere faraoniche mettendo soldi per strade e marciapiedi. Avremo voluto fare di più nel 2014, ma abbiamo dovuto fare i conti con il taglio dei trasferimenti del governo; nel 2015 spingeremo sull’acceleratore, così come hanno chiesto anche i comitati di quartiere». Capitolo scuole: «L’amministrazione sta recuperando il tempo perduto». Poi, ovviamente, le onde blu di corso Garibaldi e la rigenerazione urbana. Galimberti è drastico: «Capisco le critiche, ma in questi due mesi il centro è ‘frizzante’ come mi ha detto un signore tornato a Cremona dopo essere stato per anni a Milano; basta con la rassegnazione, è il tempo della speranza e le iniziative di animazione vanno in questa direzione». I ‘Giovedì d’estate’, con le strade coinvolte come è successo per corso XX Settembre, sono la risposta ai dubbi. «Rigenerazione significa incontro tra le persone, arredo urbano, pedonalizzazione». Infine la raccolta differenziata che tante polemiche sta suscitando: «Dateci tempo, il gestore ce la sta mettendo tutta, arriveremo al 70 per cento di differenziata».

04 Luglio 2015