il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Lite per i videopoker e coltellata, un ferito

Due egiziani i protagonisti dell'episodio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi

Lite per i videopoker e coltellata, un ferito

SORESINA - Litigano in un bar, spunta un coltello e il diverbio finisce in strada e nel sangue. Nasce tutto da una banale discussione per i videopoker; protagonisti, due egiziani che in via Cacciaguerra, laterale di via Belgiardino, nel pomeriggio di mercoledì 1 luglio.

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri di Soresina, la lite sarebbe iniziata a causa di una giocata di troppo alle slot. Dopo i primi insulti, uno dei due nordafricani ha afferrato una tazzina di caffè e l’ha lanciata addosso al rivale, senza provocargli lesioni. In un primo momento, sembrava che lo screzio si fosse concluso così, senza strascichi.

Ma l’autore del lancio, poco dopo le 15, è stato inseguito e raggiunto mentre tornava a casa. Il connazionale gli si è presentato alle spalle con in mano un coltello e tra i due è nata una colluttazione: non è chiaro se sia partito un vero e proprio fendente o se il 36enne aggredito si sia ferito nel tentativo di disarmare il suo avversario. Fatto è che ha perso parecchio sangue, e che si è reso necessario il trasporto in ambulanza all’ospedale di Crema. Le sue condizioni, comunque, non sono gravi.

01 Luglio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000