il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Presunti 'finti ciechi', fissata la perizia

Dovrà stabilire se due pensionati di 72 anni siano uno 'cieco assoluto' e l’altro 'cieco parziale ventisimista'

Presunti 'finti ciechi',  fissata la perizia

Il cieco parziale in sella a uno scooter

CREMONA - Una perizia medico-legale dovrà stabilire se due pensionati di 72 anni siano uno «cieco assoluto» e l’altro «cieco parziale ventisimista». Dovrà accertare, in particolare, le caratteristiche del deficit visivo e la compatibilità con il carteggio sanitario e con i documenti di invalidità acquisiti agli atti del procedimento. La perizia è stata disposta dal gup, Letizia Platè, nell’ambito del processo a carico di due pensionati accusati di aver truffato l’Inps per aver percepito indebitamente, perché ritenuti ‘falsi invalidi’ la pensione di accompagnamento. L’Inps si è costituito parte civile. Il gup Platè ha affidato l’incarico ad Antonio Osculati, medico legale presso il Policlinico San Matteo di Pavia. Qui, il primo luglio, il perito visiterà, anche attraverso accertamenti strumentali, i due pensionati. Nell’espletamento dell’incarico, Osculati sarà affiancato dai consulenti tecnici nominati dai difensori dei due anziani: l’avvocato Ada Ficarelli, legale del «cieco parziale», ha messo in campo Angelo Barbato, medico legale presso l’ospedale Maggiore; l’avvocato Filippo Rizzi, legale del «cieco assoluto», ha nominato l’oculista Maurizio Carrai.

Leggi di più su La Provincia di giovedì 25 giugno 2015

24 Giugno 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000