il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SESTO

Tane di nutrie, cede una chiusa

Il danno sulla roggia Rione nel tratto compreso fra la cascina Fienile de Poli e la Paullese. Dugali al lavoro

Tane di nutrie, cede una chiusa

I lavori sulla roggia Rione

SESTO — Le nutrie che infestano il territorio cremonese continuano a creare grossi guai e danni ingenti ai campi e all’ambiente. L’ultimo campanello d’allarme lo hanno suonato in questi giorni gli agricoltori di Sesto, alle prese con i problemi provocati dai famelici roditori all’irrigazione. Scavando le loro tane, formate da lunghi cunicoli con un diametro che si aggira tra i 30 e i 40 centimetri, le nutrie hanno fatto cedere il muro sinistro della chiusa della roggia ‘Rione’, nel tratto di campagna compreso fra la cascina ‘Fienile de Poli’ e l’ex statale Paullese. Con l’erosione della riva si è creato dunque il cedimento della sponda e immediata è partita la richiesta d’aiuto al Consorzio di bonifica Dugali di Cremona, che ha già avviato i lavori di costruzione di una nuova chiusa in calcestruzzo per consentire proprio gli interventi di irrigazione delle colture. I costi, pari ad alcune migliaia di euro, dovranno essere ripartiti fra gli agricoltori, una ventina in tutto, che utilizzano questa roggia importante che garantisce l’acqua a buona parte dei fondi agricoli del capoluogo.

Leggi di più su La Provincia di giovedì 18 giugno 2015

17 Giugno 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000