il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Donna cremonese rinviata a giudizio

Di origine rumena, la 30enne è accusata di circonvenzione di incapace ai danni di un vedovo 70enne di Piacenza

Una volante della polizia

CREMONA - La 30enne Elisa Dursan, di origine rumena ma residente a Cremona, arrestata dalla polizia di Piacenza con l'accusa di circonvenzione di incapace, è stata rinviata a giudizio su richiesta del pm piacentino Roberto Fontana. Secondo l'accusa la donna avrebbe sottratto 31mila euro ad un anziano pensionato di Piacenza, dopo averlo sedotto sostenendo di amarlo e facendo finta di essere ammalata per ottenere del denaro. Al termine delle indagini della squadra mobile, la 30enne era stata raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare, eseguita nei mesi scorsi. Nei guai, per il concorso nello stesso reato e per sostituzione di persona, anche il fratello della donna, che è stato denunciato a piede libero. Ad allertare la polizia era stato il direttore di una banca insospettito dagli ingenti prelievi di denaro che il 70enne, vedovo, aveva effettuato nell’ultimo periodo.

31 Maggio 2015

Commenti all'articolo

  • renzo

    2015/06/01 - 12:12

    Non metteteli in prigione a nostre spese, ma fateli sgobbare due anni in qualche ente pubblico al fine di recuperare la somma estorta.

    Rispondi

  • They

    2015/05/31 - 19:07

    Non direi donna cremonese ma rumena residente a Cremona

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000