il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Boom del turismo straniero

Visitatori cinesi in forte crescita nel 2014 secondo i dati forniti alla Provincia di Cremona direttamente dalle strutture ricettive

Boom del turismo straniero

Una comitiva di turisti in piazza del Comune a Cremona

CREMONA - Turismo sempre più internazionale ed aumento dell’offerta sempre più diversificata. Negli ultimi cinque anni le strutture ricettive extra alberghiere provinciali sono aumentate (B&B, agriturismi, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, ostelli per la gioventù e residenza turistico alberghiera) con conseguente aumento del numero di posti letto complessivi, pari ad un + 226. Nel 2014 la permanenza media dei clienti è stata di 1,8 giorni in linea con gli altri anni e gli stranieri permangono di più rispetto agli italiani; sempre lo scorso anno i clienti italiani e stranieri ospitati negli esercizi ricettivi della provincia di Cremona sono stati 162.035, mentre i pernottamenti 305.298. Rispetto al 2013, per gli arrivi nel territorio provinciale, i clienti italiani sono diminuiti del 13% (- 17.504), mentre i clienti stranieri sono aumentati del 9% (+ 3.614). Il turismo business, per effetto della crisi, subisce infatti una flessione, causando una diminuzione sensibile degli arrivi nel nostro territorio, mentre aumenta fortemente il turismo leisure, rappresentato dagli stranieri che sempre più scelgono Cremona ed il suo territorio come meta preferita ed attrattiva. A conferma di tale evoluzione, si registra per gli arrivi, un più 2.500 unità di turisti cinesi rispetto al 2013, confermando la Cina la terza provenienza dopo Francia e Germania, questa in vetta alla classifica.

Novità per il capoluogo Cremona: relativamente agli arrivi, la Cina rappresenta il primo Paese insieme alla Francia (pari merito); inoltre, sempre in città, arrivano rispetto al 2013 più stranieri, ma pernottano di meno. Tale andamento rispecchia un trend diffuso anche nel capoluogo, che detiene, peraltro, oltre il terzo del totale dei pernottamenti (pari nel 2014 a 118.000), confermando in via generale la buona performance del 2013, con una lieve flessione percentuale (-1%). Le analisi prendono avvio dai dati forniti alla Provincia di Cremona direttamente dalle strutture ricettive, in occasione delle statistiche mensili ISTAT “Consistenza delle strutture ricettive” e “Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi”, che rappresentano la principale fonte di informazione sul turismo interno disponibile in Italia.

28 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000