il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

La Notte dei Musei a tutta arte

Stasera sabato 16 maggio all'Ala Ponzone e all'Mdv

La Notte dei Musei a tutta arte

La Notte dei Musei dello scorso anno

CREMONA — Fare le ore piccole fra tele, collezioni liutarie, spettacoli, installazioni... E’ questa la proposta dell’undicesima edizione della Notte dei Musei che quest’anno — per la prima volta — non ha un tema specifico, ma guarda all’Expo con Arcimboldo e naturalmente alla musica. Ricco il programma fra gli appuntamenti di oggi e quelli collaterali. Ieri, venerdì 15 maggio, intanto in Archivio di Stato è stata inaugurata la mostra documentaria Cremona: fiere e feste che sarà visitabile fino al 30 maggio. Questa mattina invece in Biblioteca Statale (ore 11) è stata inaugurata la mostra di tesori librari dedicati al 750° della nascita di Dante Alighieri. L’obiettivo della notte europea dei musei è quello di valorizzare le collezioni permanenti e vivere gli spazi museali come luoghi ricchi di stupore. Così sarà all’archeologico con una visita guidata animata dagli studenti del Manin, così sarà al Cambonino con un pomeriggio di cucina e giochi. Cuore della serata, o sarà meglio dire della nottata, saranno la pinacoteca Ala Ponzone e il Museo del Violino. L’installazione di Re-Arcimboldo in cortile di palazzo Affaitati oppure quella di Grazia Gabbini nella sala delle colonne con Scoprire la Manna si intrecceranno con i flussi musicali affidati al gruppo Aksak Project, al due di cembali sullo scalone del museo, oppure alle note diffuse fra le sale della piancoteca e le Stande della Musica affidata agli studenti del liceo musicale e ai musicisti dell’Associazione Paola Manfredini. Apertura straordinaria anche al Museo del Violino con ingresso gratuito — come all’Ala Ponzone — per una notte in cui i tesori della liuteria classica faranno bella mostra dopo il tramonto, mentre per le sale del museo la notte sarà allietata da momenti musicali affidati a interpreti di primo livello. Dalle 21,30 alle 23 sarà possibile ammirare anche Gli Arazzi della Cattedrale, ma in questo caso l’ingresso è di 3 euro per contribuire al restauro di queste opere uniche. Insomma le motivazioni per passare una lunga nottata fra dipinti, violini, mostre e tanta musica sono molteplici. Che sia di buon auspicio la curiosità e la voglia — per cremonesi e non — di scoprire o riscoprire le collezioni museali della città, rese magiche dall’atmosfera festosa e notturna.

16 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000