il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BONEMERSE

Banca addio, chiusa la filiale

Il sindaco Bini: ‘Sono stati irremovibili, no a tutte le nostre richieste’

Banca addio, chiusa la filiale

La filiale della Banca Intesa San Paolo che ha chiuso i battenti a Bonemerse

BONEMERSE — Da lunedì lo sportello della filiale banca Intesa San Paolo ha chiuso i battenti. Dopo quasi una trentina di anni, i cittadini, soprattutto anziani, restano senza un servizio importante. Il sindaco Oreste Bini, nei mesi che hanno preceduto la chiusura, ha cercato di ‘salvarlo’ almeno in parte, ma non c’è stato nulla da fare. «Abbiamo fatto — spiega il primo cittadino — una serie di incontri con i responsabili locali della San Paolo, ma la decisione, assunta da Torino, è stata irremovibile. Abbiamo anche cercato di chiedere che lo sportello rimanesse aperto qualche giorno della settimana, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare e lunedì è stato chiuso». Secondo quanto riferito al primo cittadino, i motivi sono legati «ad una razionalizzazione del servizio che si inserisce in un processo di unificazione degli sportelli dettato da finalità organizzative del gruppo».
La vicinanza di Bonemerse con Cremona inoltre consente a molti clienti di poter appoggiarsi alle banche del gruppo presenti in città. La chiusura dello sportello della filiale di Bonemerse non è la prima che avviene nel territorio provinciale. Nel mese di marzo infatti anche quello di Pozzaglio aveva chiuso i battenti. Anche in quel caso il gruppo Intesa aveva spiegato che si trattava «di un processo di unificazione degli sportelli in cui il gruppo sta cercando di offrire una gomma sempre più ampia e un miglior servizio alla clientela attraverso la creazione di filiali più grandi con personale specializzato e dedicato».
Bonemerse, tra l’altro, è anche nella lista ‘grigia’ delle Poste: lo sportello del paese non chiuderà ma si trova insieme ai 26 per i quali il piano di ‘razionalizzazione’ prevede riduzioni, a volte consistenti, delle giornate di apertura settimanale. Sulla questione sono intervenuti con una lettera i consiglieri comunali Luca Ferrarini e Angelo Garioni. «La filiale — ricordano — fu aperta dalla Banca Provinciale Lombarda grazie ad alcuni amministratori locali di allora che si impegnarono affinché l’istituto, che già faceva da tesoreria al Comune, aprisse uno sportello anche per i bonemersesi. Bonemerse perde un servizio essenziale e se noi avessimo conti presso la filiale in chiusura, di certo li estingueremmo e saremmo tentati di spostarli presso il locale ufficio postale con la speranza che le Poste prendano spunto per aumentarne giorni di apertura e addetti».

12 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000