il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Minaccia il padre per un prelievo, 31enne bloccato e denunciato

La scena sotto gli occhi della madre che ha chiamato i carabinieri: il giovane, con problemi di tossicodipendenza, è stato ricoverato in ospedale

Minaccia il padre per un prelievo, 31enne bloccato e denunciato

CREMONA - Ha minacciato ripetutamente il padre affinché prelevasse 100 euro e glieli consegnasse. Tutto davanti alla madre che, preoccupata che la situazione degenerasse, ha chiamato i carabinieri. Un 31enne residente in città, con problemi di tossicodipendenza, è stato ricoverato presso il reparto di psichiatria dell'ospedale Maggiore e denunciato per tentata estorsione.

 

I fatti risalgono al pomeriggio di sabato 9 maggio. Il 31enne, molto alterato e agitato, dopo una serie di minacce riesce a indurre il padre (65 anni) a effettuare un prelievo di 100 euro. La madre assiste alla scena, non può intervenire per bloccare il figlio e sceglie di chiamare il 112. Gli uomini dell'Arma, in pochi minuti, giungono nel luogo indicato e individuano il giovane che si sta dirigendo con il padre verso lo sportello del bancomat. 

 

Il 31enne è stato quindi accompagnato in caserma e, alla luce del forte stato di alterazione, i carabinieri hanno richiesto l'intervento sanitario. Una volta giunto in ospedale, il giovane è stato ricoverato nel reparto di psichiatria. Per il 31enne, per altro già in cura presso strutture sanitarie e responsabile di altri episodi analoghi, è scattata la denuncia.

10 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000