il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Via Brescia a senso unico, 800 firme per il 'no'

I residenti protestano: 'Non vogliamo restare isolati'

Via Brescia a senso unico, 800 firme per il 'no'

L'assemblea del quartiere 5

CREMONA - Non vogliono essere isolati ulteriormente, i residenti dei quartieri San Bernardo e Borgo Loreto. E hanno già raccolto 800 firme per chiedere il doppio senso di marcia nel sottopasso di via Brescia, stretto e basso.

 

Ma nella serata di mercoledì 6 maggio, nell’affollata assemblea pubblica che si è tenuta nella scuola Stradivari, è arrivata la doccia fredda: l’assessore Alessia Manfredini ha spiegato come l’orientamento dell’amministrazione sia quello del senso unico, o da porta Venezia verso la periferia o viceversa, con priorità per pedoni e ciclisti.

 

Erano quasi le 23 quando l’assessore ha svelato le carte e in sala è scoppiato il putiferio: pressanti inviti al ripensamento e fatica da parte del presidente del comitato di quartiere 5, Franco Nicolini, a riportare la calma. A nulla sono servite le rassicurazioni della stessa Manfredini: «Nulla ancora è deciso e comunque ci sarà il tempo per una riflessione». I residenti hanno risposto duro: «Siamo stanchi di promesse».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

07 Maggio 2015

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2015/05/08 - 11:11

    Cari sudditi, mettetevi il cuore in pace, gli amminisdittatori hanno deciso: sarà senso unico... tanta manna, a Picenengo neppure quello!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000