il network

Venerdì 02 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Verso la differenziata, agenti ambientali pronti a scendere in campo

Individuati tra personale dipendente del Comune e del gestore del Servizio di nettezza urbana, hanno frequentato un apposito corso di formazione tenuto al comando della polizia locale

Verso la differenziata, agenti ambientali pronti a scendere in campo

CREMONA - Prosegue il percorso della città verso la raccolta differenziata equa ed estesa a tutto il territorio. Sono stati consegnati i decreti di nomina a cinque Agenti ambientali del Comune di Cremona.

 

La figura degli agenti ambientali, accanto a quella delle Guardia Ecologica, è stata istituita dall’Amministrazione comunale a gennaio con l’obiettivo di intervenire in modo sempre più efficace a tutela della salvaguardia dell’ambiente e del decoro urbano, aumentare la sensibilizzazione e rafforzare la collaborazione con la cittadinanza, verificare violazioni delle norme e disposizioni contenute nel regolamento per la disciplina del servizio di nettezza urbana, delle ordinanze comunali che regolano l’igiene urbana, il conferimento, deposito temporaneo e differenziazione e smaltimento dei rifiuti urbani ed assimilabili, nonché il corretto utilizzo dei cestini porta rifiuti.

 

Gli agenti ambientali, individuati tra personale dipendente del Comune e del gestore del Servizio di nettezza urbana, hanno frequentato un apposito corso di formazione tenuto al comando della polizia locale dal comandante Pierluigi Sforza, dal direttore del settore Lavori pubblici e Ambiente Marco Pagliarini e dal commissario Davide Spotti. Ad aprile hanno superato uno specifico esame e conseguito l’idoneità. Nei prossimi giorni, cominceranno a girare per la città con pettorine e, accanto a Gev e polizia locale, aiuteranno a rendere più incisivo il lavoro di controllo e di presidio del territorio, responsabilizzando i cittadini alle buone pratiche, al riciclo e al riuso.

 

Anche dagli agenti ambientali l’Amministrazione è stata sollecitata rispetto all’eliminazione dei cassonetti che oggi troppo spesso sono ricettacoli di rifiuti abbandonati e sacchi neri. Queste le prossime azioni in cui verranno coinvolti Agenti Ambientali e Gev: partecipazione attiva al progetto di estensione del porta a porta, disponibilità a sensibilizzare e ad accompagnare le nuove modalità di raccolta nei quartieri e in tutto il territorio comunale; monitoraggio dei siti sensibili attraverso una mappatura puntuale della situazione dei cassonetti; monitoraggio della raccolta cartone; presidio nei giorni di mercato; miglioramento del decoro nei parchi cittadini e zone verdi di fruizione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000