il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Amianto nelle scuole: 'Dati non aggiornati, molte bonifiche già eseguite'

Il Comune interviene in seguito alla diffusione di un rapporto dell'Osservatorio nazionale amianto

Amianto nelle scuole: 'Dati non aggiornati, molte bonifiche già eseguite'

CREMONA - "Dati Asl non aggiornati (quelli forniti dal'Osservatorio nazionale amianto) e molti interventi di bonifica nelle scuole cremonesi che sono già stati effettuati". Il Comune interviene dopo la diffusione di alcuni dati relativi ad elevate concentrazioni di amianto in diversi edifici scolastici comunali".

 

"A proposito di quanto apparso sulla stampa circa la presenza di amianto negli edifici scolastici - comunica l'Ente -  dopo un confronto con gli uffici tecnici, abbiamo effettivamente riscontrato un disallineamento tra interventi effettuati e gli interventi segnalati. Questo spiega la ragione per cui risultano sul sito Asl situazioni che in realtà sono già state bonificate o che, dopo l’avvenuta denuncia all’Asl ai termini di legge, a seguito della effettuazione delle necessarie verifiche, non evidenziano presenza di asbesto. Per esempio, le analisi eseguite sulla scuola dell’infanzia Castello dopo la denuncia all’Asl non hanno evidenziato presenza di amianto, lo stesso vale per la scuola infanzia Zucchi, mentre risultano già bonificate le coperture di diversi edifici scolastici. La rimozione delle coperture della scuola Mazzolari è avvenuta nel 2007 e analoga rimozione è intervenuta per le scuole Miglioli, Bissolati e Gallina, mentre per la scuola elementare Stradivari sono in corso lavori di bonifica. Per altre realtà scolastiche l’attuale Amministrazione ha già ultimato e presentato in Regione i progetti d’intervento che riguardano comunque situazioni costantemente monitorate e rispetto alle quali, allo stato attuale, non emergono elementi di rischio. Gli Uffici comunali forniranno al più presto gli aggiornamenti necessari circa gli interventi effettuati e i controlli in corso per consentire all’Asl di aggiornare i dati in proprio possesso".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

29 Aprile 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000