il network

Domenica 28 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Fasani: se pensano di mettermi il bavaglio si sbagliano

Si alza il livello dello scontro tra il consigliere comunale di minoranza di Ncd e l'assessore Alessia Manfredini

Fasani: se pensano di mettermi il bavaglio si sbagliano

Palazzo Comunale di Cremona

AGGIORNAMENTO - Le lettere ricevute da Fasani sono due, si riferiscono alla vicenda Zamboni e sono firmate dall'assessore Manfredini e da Roberto Mazzini. L'assessore: "Sono stata fatta bersaglio di una campagna mediatica mai assistita e vi comunico che non tollererò più alcuna ulteriore ingerenza nella mia sfera personale e mi riservo di valutare il vostro comportamento in tutte le sedi competenti a tutela dei miei diritti".

Roberto Mazzini, invece, si riferisce alle pesanti attenzioni "a causa della polemica da lei suscitata in consiglio comunale avente ad oggetto la correlazione tra un viaggio a San Pietroburgo del sindaco di Cremona e la mia nomina nel Cda di Aem spa". 

Ecco la risposta di Fasani a entrambe le lettere: "Sono il chiaro simbolo di una debolezza politica che evidentemente costringe a rivolgersi agli avvocati e a sottrarsi al confronto. Io ho sempre solo sbrigato con correttezza il mio ruolo di consigliere comunale che è quello di controllo. Se pensavano di mettermi il bavaglio e di intimidirmi spedendomi lettere degli avvocati si sbagliano. Proseguirò più convinto di prima nella mia attività di consigliere".

 

CREMONA - Si alza il livello dello scontro tra l'assessore Alessia Manfredini e il consigliere di minoranza, in quota Nuovo Centro Destra, Federico Fasani: quest'ultimo, che ha convocato una conferenza stampa nella mattina lunedì 27 aprile, ha ricevuto negli ultimi giorni lettere di diffida, spedite dall'assessore e anche da Roberto Mazzini di Aem, attraverso i loro legali. Non si conoscono ancora i dettagli ma è del tutto probabile che le comunicazioni legali ricevute si riferiscano alla vicenda di Federico Zamboni, dimessosi dal consiglio di amministrazione di Aem dopo aver ricevuto - almeno nella sua ricostruzione dei fatti - pressioni da Manfredini."Le mia dialettica è sempre stata solo politica - il pensiero intuibile di Fasani - ma le lettere degli avvocati sono il simbolo dell'atteggiamento di questa amministrazione". Per altro, le schermaglie tra Fasani e l'assessore sono continue, e anche dure, da tempo: l'ultima, tra sabato e domenica, sul progetto della ciclabile che unirà Cremona a Cavatigozzi.

27 Aprile 2015

Commenti all'articolo

  • renzo

    2015/04/27 - 11:11

    Quando non si hanno piu' argomenti, si ricorre spesso alle vie legali, squallore unico! Tipico dei sinistrorsi,. Poveretti! Ma sopratutto.poveri noi governati da loro....

    Rispondi