il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Fasani: se pensano di mettermi il bavaglio si sbagliano

Si alza il livello dello scontro tra il consigliere comunale di minoranza di Ncd e l'assessore Alessia Manfredini

Fasani: se pensano di mettermi il bavaglio si sbagliano

Palazzo Comunale di Cremona

AGGIORNAMENTO - Le lettere ricevute da Fasani sono due, si riferiscono alla vicenda Zamboni e sono firmate dall'assessore Manfredini e da Roberto Mazzini. L'assessore: "Sono stata fatta bersaglio di una campagna mediatica mai assistita e vi comunico che non tollererò più alcuna ulteriore ingerenza nella mia sfera personale e mi riservo di valutare il vostro comportamento in tutte le sedi competenti a tutela dei miei diritti".

Roberto Mazzini, invece, si riferisce alle pesanti attenzioni "a causa della polemica da lei suscitata in consiglio comunale avente ad oggetto la correlazione tra un viaggio a San Pietroburgo del sindaco di Cremona e la mia nomina nel Cda di Aem spa". 

Ecco la risposta di Fasani a entrambe le lettere: "Sono il chiaro simbolo di una debolezza politica che evidentemente costringe a rivolgersi agli avvocati e a sottrarsi al confronto. Io ho sempre solo sbrigato con correttezza il mio ruolo di consigliere comunale che è quello di controllo. Se pensavano di mettermi il bavaglio e di intimidirmi spedendomi lettere degli avvocati si sbagliano. Proseguirò più convinto di prima nella mia attività di consigliere".

 

CREMONA - Si alza il livello dello scontro tra l'assessore Alessia Manfredini e il consigliere di minoranza, in quota Nuovo Centro Destra, Federico Fasani: quest'ultimo, che ha convocato una conferenza stampa nella mattina lunedì 27 aprile, ha ricevuto negli ultimi giorni lettere di diffida, spedite dall'assessore e anche da Roberto Mazzini di Aem, attraverso i loro legali. Non si conoscono ancora i dettagli ma è del tutto probabile che le comunicazioni legali ricevute si riferiscano alla vicenda di Federico Zamboni, dimessosi dal consiglio di amministrazione di Aem dopo aver ricevuto - almeno nella sua ricostruzione dei fatti - pressioni da Manfredini."Le mia dialettica è sempre stata solo politica - il pensiero intuibile di Fasani - ma le lettere degli avvocati sono il simbolo dell'atteggiamento di questa amministrazione". Per altro, le schermaglie tra Fasani e l'assessore sono continue, e anche dure, da tempo: l'ultima, tra sabato e domenica, sul progetto della ciclabile che unirà Cremona a Cavatigozzi.

27 Aprile 2015

Commenti all'articolo

  • renzo

    2015/04/27 - 11:11

    Quando non si hanno piu' argomenti, si ricorre spesso alle vie legali, squallore unico! Tipico dei sinistrorsi,. Poveretti! Ma sopratutto.poveri noi governati da loro....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000