il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Scuola Vida, iniziato l'intervento dopo il crollo di Pasqua

Scuola Vida, iniziato l'intervento dopo il crollo di Pasqua

CREMONA - E’ iniziato nella mattinata di mercoledì 8 aprile l’intervento di messa in sicurezza della facciata della scuola media ‘Vida’ in via San Lorenzo interessata da un crollo dell'intonaco nella giornata di Pasqua. Si prevede che tale operazione terminerà nel pomeriggio. In corso anche un’attività capillare di controllo dello stato di degrado degli intonaci della facciata, a seguito del quale verranno fatte le opportune valutazioni rispetto ad ulteriori operazioni.

 

L’intervento urgente sulla scuola media ‘Vida’ si inserisce nel piano più generale, pluriennale e programmato del Comune di Cremona sull’edilizia scolastica che vede in primo piano il tema della sicurezza. In particolare, il Comune di Cremona ha presentato in Regione cinque progetti per interventi in quattro scuole cittadine: per la scuola primaria Trento Trieste è previsto l’intervento di messa in sicurezza soffitti con posa di controsoffitti antisfondellamento per un costo complessivo di 166.000,00 euro. Alla scuola primaria “A. Stradivari”, i lavori riguarderanno il consolidamento dei solai e la messa in sicurezza dei soffitti con posa di controsoffitti antisfondellamento. Il costo complessivo è di 152.000 euro. Già approvato il 18 marzo il progetto definitivo relativo ai lavori di restauro e risanamento conservativo, bonifica amianto e miglioramento sismico della palestra della scuola primaria Stradivari (costo previsto di 290.000 euro).

 

Per quanto riguarda la scuola secondaria di primo grado “Virgilio”, è prevista la messa in sicurezza dei pavimenti in vinile amianto con rimozione e rifacimento completo. Il costo complessivo è di 338.100,00 euro. Stesso intervento alla scuola secondaria di primo grado “G. Vida” per un costo complessivo di 441.900,00 euro. Inoltre, riguardo al piano di monitoraggio di soffitti ed intonaci, è in arrivo l’identificazione di due lotti di edifici scolastici da cui partire per l’effettuazione delle indagini. Avviato anche un programma per le verifiche sismiche di edifici di interesse strategico e rilevante con le necessarie perizie tecniche e con priorità alle scuole. “Per l’Amministrazione in carica - ribadiscono vicesindaco Maura Ruggeri e Assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini - l’edilizia scolastica è tema prioritario, da affrontare attraverso la programmazione e la realizzazione di interventi organici, assenti da anni nelle scuole cittadine”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

08 Aprile 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000