il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Crollo di intonaco alla Vida: 'Frutto di precedenti mancanze'

L'amministrazione comunale: 'Abbiamo a cuore l'edilizia scolastica, abbiamo già incaricato un'impresa per i lavori, negli anni passati non c'è stata una programmazione coerente nella manutenzione'

Crollo di intonaco alla Vida: 'Frutto di precedenti mancanze'

Distacco di intonaco alla media Vida di Cremona

CREMONA - “La situazione attuale dell’edilizia scolastica è frutto della mancanza negli anni scorsi di una programmazione continuativa e coerente della manutenzione". Parole del vicesindaco Maura Ruggeri e dell’Assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini, in seguito al distacco di parti di intonaco dalla facciata della scuola media ‘Vida’ di via San Lorenzo avvenuto il giorno di Pasqua [LEGGI].

 

"La stessa facciata è stata oggetto in passato - spiegano nel frattempo dal Comune - di interventi di verifica che hanno comportato la rimozione di vaste e diffuse parti di intonaco al primo e al secondo piano. In particolare, sono state eseguite due estese verifiche: ad agosto 2008 e ad ottobre 2014. In entrambi i casi, le verifiche hanno riscontrato vaste zone decorse e poco aderenti con conseguente necessità di rimozione. La situazione è stata ripetutamente tenuta sotto controllo. Il distacco recente di parti dell’intonaco è conseguenza di un ulteriore non prevedibile degrado. E’ già stata incaricata un’impresa per l’effettuazione di un intervento immediato di controllo e messa in sicurezza. Nel frattempo, in sinergia con la direzione scolastica, sono stati predisposti percorsi di accesso alternativi ed in sicurezza. In base agli esiti dell’intervento, gli uffici valuteranno eventuali ulteriori lavori o perizie".

 

"La giunta in carica - continuano Ruggeri e Manfredini - ha preso fin da subito in mano la situazione attraverso un piano pluriennale sull'edilizia scolastica che pone come questione prioritaria il tema della sicurezza, tema urgente ed improcrastinabile. Cinque progetti per interventi in quattro scuole cittadine, tra cui anche la scuola Vida per quanto riguarda la messa in sicurezza dei pavimenti in vinile amianto, sono già stati approvati e depositati in Regione per la richiesta di finanziamenti. Inoltre, continua il percorso di messa in sicurezza di soffitti ed intonaci: già nella prossima Giunta verranno identificati due lotti di edifici scolastici da cui partire per l’effettuazione delle indagini, già approvata dalla giunta il 28 gennaio scorso. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che per l’amministrazione in carica l’edilizia scolastica è tema prioritario, da affrontare attraverso la programmazione e la realizzazione di interventi organici, assenti da anni nelle scuole cittadine”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

07 Aprile 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000